SEOWebmaster

Aumentare traffico e promuovere il proprio sito web con Yahoo! Answers

Senza dubbio tutti voi conoscerete Yahoo!Answers, il servizio di Yahoo! dove gli utenti web da tutto il mondo possono postare quesiti e ricevere risposte da altri utenti. Sebbene sociale per natura, dunque, il servizio può essere utilizzato con profitto anche per fare SEO. Vediamo come.

Incrementare la propria readership

Supponiamo di avere un blog (o un sito web) che vogliamo promuovere perché abbiamo una readership piuttosto limitata: come utilizzare Yahoo! Answers per attirare più visite e più sottoscrizioni ai feed RSS? Possiamo agire in due modi:

  1. rispondendo alle domande di utenti che cercano risorse e/o consigli nella nostra stessa nicchia;
  2. facendo noi stessi domande, magari chiedendo opinioni o consigli su come migliorare il sito, o chiedendo agli utenti di suggerire idee per possibili articoli.

In entrambi i casi, bisogna evitare di scrivere in stile da spot pubblicitario o quesiti/risposte che gridano spam alla prima occhiata, pena il ban dal servizio. Attenzione anche a rispondere ai quesiti degli utenti: il contenuto della risposta è più importante del backlink agli occhi dell’utente; il link serve soltanto ad approfondire ciò che si è già spiegato nella risposta, e a farci apparire come esperti agli occhi di chi ha posto la domanda.

Migliorare il posizionamento del sito

Attraverso il backlink posto nella domanda o risposta su Yahoo! Answers, e a patto che sia pertinente e ben lontano dallo spam, possiamo notare un avanzamento nelle SERP quasi fin da subito. Le keyword vanno scelte con cautela, perché devono rispecchiare l’obiettivo della domanda cui si risponde, o il tema della domanda stessa, se siamo noi a porla.

Le cose da evitare

Ignorare le linee guida di Yahoo! Answers. Prima di attuare la nostra strategia, è bene documentarsi e leggere con attenzione le linee guida di Yahoo! Answers, onde evitare segnalazioni spam e ban.
Rispondere a domande che hanno già ricevuto risposte pertinenti. A meno che non abbiate qualcosa di nuovo e di rilevante da aggiungere, saltate queste domande: una risposta i cui contenuti rispecchiano quelli della risposta precedente ‘puzza’ già di spam.
Non aggiornarsi sulle nuove domande. E’ bene sfruttare le occasioni in cui la nostra risposta è la prima che l’utente riceve, perché il feedback è senza dubbio più immediato. Controllare regolarmente se ci sono nuove domande a cui rispondere va dunque tutto a nostro vantaggio.

Vota questo articolo

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.