News

JSON : formato popolare per scambio dati nelle applicazioni

Nell’affrontare l’argomento Ajax e jQuery, difficilmente potremo lasciar fuori JSON (JavaScript Object Notation). Si tratta di un formato, indipendente dal linguaggio di programmazione con cui lo si utilizza, che consente lo scambio dati fra applicazioni presentandosi davvero come validissima alternativa al famoso XML.

Il fatto di esser indipendente dai vari linguaggi (da Java a Php, da C a Asp) rende JSON molto utilizzato soprattutto in ambito web.

I tipi di dato che possiamo usare con JSON per lo scambio di informazioni sono due:

  • array (solo indici numerici)
  • oggetti

Come avrete intuito, son stati scelti proprio questi tipi di dato perché utilizzati nella quasi totalità dei linguaggi di sviluppo. Allo stesso modo, i vari dati primitivi seguono la stessa logica :

  • numeri
  • booleani
  • stringhe
  • valore nullo (null)

Infine, va precisato che potremmo avere oggetti popolati da array, array di array ed oggetti di oggetti.

Scendendo nei dettagli, l’oggetto JSON é una lista non ordinata composta da chiave/valore del tipo :

var oggetto = {
nome : “Gianni”,
assunto : true,
esterno : null,
data  : [18, 5, 2006],
info  : {autore: “Gianni Riccio”}
};

L’oggetto inizia per { e termina con }. Contiene, separati dalla virgola, una lista di chiave/valori con il : a dividerli.

Un array, invece, é una collezione ordinata di valori separati dalla virgola. Un array inizia con [ e termina con ] :

var arr = [“Gianni”, 37, null, oggetto];

Come avrete notato, la variabile oggetto dichiarata in precedenza contiene un array (info).

Questa brevissima ma doverosa introduzione ci servirà come base quando, nel prossimo articolo, dimostreremo tramite un esempio quanto sia facile gestire e manipolare dati su jQuery sfruttando proprio JSON.

Per ulteriori informazioni e documentazioni ufficiale su JSON, recatevi sul sito ufficiale mentre una miniguida su Ajax e JSON la trovate qui.

JSON : formato popolare per scambio dati nelle applicazioni
Vota questo articolo

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.