NewsSocial Network

Anche la moda diventa social

Ormai la moda è diventata social, dato che è sbarcata sia sul web in generale che sui social network in particolare. Lo conferma la responsabile del settore moda di Google, proprietaria di Youtube, Cristina Lundari, che grazie a Youtube i principali marchi di abbigliamento fanno delle vere e proprie campagne pubblicitarie con risonanza a livello mondiale.

Tra tutti i settori, quello della moda è quello che usufruisce maggiormente dei vantaggi, tanto che il fatturato è cresciuto del 57%. Stando ai dati, ogni minuto vengono effettuate in Italia circa mille ricerche sulla moda. Grazie al web e alle varie piattaforme online, quindi, si possono ottenere risultati molto importanti che prima venivano ottenuti attraverso campagne pubblicitarie molto costose. Sui blog e sui social network si parla di moda e si parla soprattutto di alcuni brand: Gucci, Dolce & Gabbana, Armani.

Questo è quanto emerge da uno studio portato avanti da Ebuzzing, un gruppo europeo che si interessa di social media marketing. Anche la moda low cost è sbarcata sul web: H&M e Zara, ma anche Mango e Diesel, sono tra i marchi più ricercati su internet dagli utenti. Il web è diventato una sorta di vetrina virtuale molto utile per i vari brand.
Ricordiamo che l’Italia è stata la patria di una delle più famose startup nel settore vendita abbigliamento online: la famosa Yoox, ideata da Federico Marchetti ed oggi quotata con successo in Borsa.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.