Archivio della categoria ‘Apple’

Riparare display iPhone senza mandarlo in assistenza Apple

display_iphone_riparare

Prima di mandare frettolosamente in assistenza un prodotto Apple, sappiate che è possibile riparare display iPhone anche senza un intervento della casa madre. E’ vero che gli iDevice della Apple, in termini qualitativi, godono di ottimi feedback sia da parte degli utenti che degli addetti ai lavori, ma c’è da dire che come qualsiasi dispositivo non sono immuni da rotture. Una delle parti più delicate dei vari iDevice è il display: basta una piccola caduta e … zac il danno è fatto. Sebbene la garanzia sia in vigore sulla maggior parte dei componenti di un iDevice, occorre precisare però che il display ne è esente al 100%. In questi casi, in genere, si consiglia di mandare il proprio smartphone o tablet sempre in assistenza. Tuttavia, sono in molti che si chiedono se è possibile procedere in questi casi con il fai da te. Per quanto non sia la procedura consigliata, la risposta a questo quesito è “sì”.

Come riparare display iPhone senza mandarlo in assistenza.

La procedura è immediata e consta di pochi step. Vediamoli insieme.

1)    Procurati il componente sostitutivo su uno dei tanti e-shop dedicato (dai un’occhiata a e-Bay). Il prezzo medio oscilla fra i 40 e i 60 euro.

2)    Scegli il cacciavite in base al tipo di iPhone: quello a stella è più adatto ai vecchi modelli, mentre per i più recenti iPhone bisognerà scegliere quello pentalobo insieme ad una ventosa.

3)    Una volta rimosse le due viti laterali, bisognerà ricorrere alla ventosa attaccandola alla parte inferiore del display. Successivamente, basterà iniziare a tirare piano piano e senza forzare, al fine di rimuovere la parte di schermo ancorata alle viti.

4)    A questo punto bisognerà rimuovere energicamente la parte superiore ed avviare la sostituzione del pezzo vecchio con quello nuovo.

5)    Infine, bisognerà rimontare tutto ed il gioco è fatto!

Ecco come riparare il display di iPhone senza mandarlo in assistenza Apple.

Informazioni su memoria e batteria dell’iPhone con Core Monitor

L’avvento dei dispositivi mobili ha certamente cambiato in positivo il modo di comunicare, ma ad un aumento dell’accessibilità ad internet (è possibile essere connessi alla Rete in movimento) corrispondono tutta una serie di problemi relativi alla memoria e alla batteria. Prendiamo iPhone, smartphone della Apple giunto alla sesta generazione con iPhone 5: i suoi tre tagli di memoria interna da 16, 32 e 64 GB non sono espandibili, d’altronde è una strategia commerciale della Apple, favorita anche dall’utilizzo di iCloud. Tutto sommato 64 GB non sono molti, soprattutto se consideriamo le dimensioni delle app nelle ultime versioni che hanno una qualità grafica fuori dal comune (il Retina Display ha una certa rilevanza). E che dire del problema della batteria? L’anno scorso, la scarsa autonomia della batteria di iPhone 4S fu uno dei più importanti grattacapi della “Mela”. Se perciò vuoi avere tutte le informazioni su memoria, batteria e molto altro del tuo iDevice con Core Monitor vai sul sicuro. Parliamo di un’app di BayCode Mobile che ti consente di tenere sotto controllo il tuo iPhone, iPad o iPod Touch con iOS 4.0 e successive.

L’interfaccia utente di Core Monitor  consta di 5 schede informative:

  1. Memory: ti informa della quantità di RAM che viene utilizzata dal sistema;
  2. Battery: ti consente di visualizzare la percentuale rimanente della carica della batteria del tuo dispositivo mobile. Ma non è tutto, dato che ti verrà mostrato quanto tempo di autonomia resta alla tua batteria in diversesituazioni;
  3. Disk: in base alla memoria totale, scoprirai quanta ne hai ancora a disposizione;
  4. Process: sarai aggiornato su tutti, ma proprio tutti i processi attivi sul tuo iPhone/iPad/iPod Touch;
  5. System: una pagina informativa che ti riepiloga a mo’ di panoramica la situazione generale.

A titolo personale, Core Monitor è un’app utilissima che ti consiglio di scaricare se desideri monitorare in tempo reale tutte le informazioni su memoria, batteria e molto altro del tuo iPhone.

Leggera, pesa appena 2 MB, Core Monitor ti consente di essere aggiornato in real rime sullo stato del tuo iPhone, iPad e iPod Touch. Unica pecca? Purtroppo l’app non è disponibile in italiano, ma solo in inglese ed in cinese. Tuttavia, non è un grosso problema, vista la semplicità del funzionamento.

Link: Core Monitor

Mappe iPhone 5 : le migliori alternative

Visto che le mappe rappresentano al giorno d’oggi uno dei business più redditizi nel ramo della telefonia mobile, Apple ha deciso di essere in un certo senso più indipendente da Google, contando sull’app nativa “Mappe iPhone 5”. Il risultato almeno per il momento non si è rivelato all’altezza, tanto che Tim Cook ha ammesso pubblicamente l’errore (le mappe sono sballate) consigliando ai possessori dello smartphone di sesta generazione di rivolgersi alla concorrenza. Ma da chi è rappresentata la concorrenza? In riferimento ad iPhone 5 e al problema delle Mappe, segnalo le migliori alternative.

Alternative Mappe iPhone 5

Google Maps: le mappe Google sono una certezza e non necessitano di alcuna presentazione, inoltre non c’è nulla da scaricare o da installare. I possessori di iPhone 5, così come gli utenti degli altri smartphone, possono servirsi dalla versione mobile, che ha nella funzionalità e nella velocità i suoi punti di forza.

Waze: un programma gratuito di navigazione satellitare in grado di restituire una dettagliata panoramica sull’andamento del traffico. I possessori di  iPhone 5, così come quelli degli altri iDevice, Android, Windows Mobile, BlackBerry e Symmbian possono installare Waze senza difficoltà. Sono gli stessi utenti ad aggiornare in itinere le mappe di Waze. L’integrazione con i social network, la disponibilità in italiano e l’opportunità di chattare con altri utenti rappresentano tre punti di forza di questo valido navigatore GPS gratuito.

Tuttocittà: se cerchi un’app che ti dia una mano ad orientarti, in auto o a piedi, tra le strade della tua città, ecco quella che fa per te. Con Tuttocittà hai la possibilità di vedere la cartina dell’Italia (le strade sono fornite da Pagine Gialle). Compatibile con gli iDevice con iOS 3.1 o successive, l’unico difetto di quest’applicazione è che è limitata all’Italia; perciò se vai all’estero cambia app.

Nokia Maps: se invece intendi avere sotto controllo le mappe di tutte le città e le strade del mondo, puoi fare affidamento a questo sito interattivo che, senza la necessità di effettuare alcun download, ti indicherà il percorso migliore con tanto di indicazioni che però sono in inglese. Una volta salvate le cartine, potrai consultarle in un secondo momento anche se non sei collegato ad internet.

Ritornando al discorso dell’app nativa “Mappe”, Tim Cook ha promesso che l’errore verrà risolto quanto prima. Al momento però per il problema delle mappe iPhone 5, bisognerà arrangiarsi con le migliori alternative.

Fonte: http://www.navigaweb.net/2012/09/app-con-mappe-e-navigatore-per-iphone.html

Come rilevare posizione telefono cellulare

rilevare oosizione telefono cellulare

Rilevare la posizione di un cellulare in caso di furto o smarrimento, richiede un procedimento abbastanza semplice per il quale sono stati creati programmi specifici.

Ora vedremo più dettagliatamente quali sono i sistemi più immediati per recuperare il proprio cellulare nel caso in cui l’abbiate perso (o vi sia stato addirittura rubato). Vi proponiamo quindi una guida con alcuni piccoli accorgimenti da seguire.

COME RILEVARE POSIZIONE TELEFONO CELLULARE

Se il vostro è un iPhone, il metodo per ritrovarlo è davvero facile: basterà sfruttare la funzione Trova il mio iPhone, il cui comando viene inoltrato attraverso la connessione internet da un PC. Per poterne beneficiare, però, è essenziale premunirsi prima che lo smarrimento si verifichi: nel menù Impostazioni del vostro cellulare, selezionate Localizzazione e infine Trova il mio I-Phone.

Collegatevi quindi al sito ICloud ( https://www.icloud.com ) ed effettuate l’accesso mediante i vostri dati Apple. Per individuare la posizione del cellulare in caso di bisogno, basterà cliccare su Trova il mio I-Phone e visualizzare la mappa di Google.

Se invece possedete un Android, il software che fa al caso vostro è Lockout Mobile: è necessario, però, scaricarlo da questo link ( https://www.lookout.com ) e configurare successivamente il programma. Nel momento in cui doveste aver bisogno di rintracciare il vostro telefono, collegatevi al sito di Lockout Mobile Security , eseguite l’accesso con i dati con i quali avete creato il vostro account e selezionate Find my Phone. Infine, cliccate su Locate, che vi permetterà di capire in che punto si trova il vostro cellulare.

Certamente l’ausilio di questi software non vi preserva totalmente dal rischio di furto, ma possono rappresentare comunque un valido aiuto per il suo ritrovamento in caso di smarrimento

Risultati Calcio su iPhone: le 6 migliori applicazioni gratuite

Sapete di poter avere a disposizione il calcio su iPhone? Il calcio in Italia è di certo lo sport nazionale e chi è veramente appassionato ha tanti modi diversi di seguire la squadra del cuore: lo stadio, la tv con gli abbonamenti personalizzati a pagamento o in diretta streaming. Tuttavia se si è in movimento e in un dato momento non è possibile seguire la partita, i possessori di un iPhone o di qualsiasi altro dispositivo mobile hanno l’opportunità di tenersi aggiornati sui risultati calcistici. Soffermiamoci sullo smartphone della Apple. Se vuoi il calcio su iPhone, con questo post ti suggerisco di testare quelle che secondo me sono le 6 migliori app gratuite:

UEFA.com mobile: per chi desidera essere informato sull’andamento delle partite di Calcio su iPhone, questa rientra di diritto nelle 6 migliori app gratuite, essendo proprio quella ufficiale della Uefa. Ti vengono forniti in real time gli aggiornamenti sulle partite di tutte le squadre sulle competizioni europee. Compatibile con gli iDevice con iOS 4.3 o successive, UEFA.com mobile è un’app gratuita e disponibile anche in italiano. Pagando 8,99 euro puoi anche vedere gli highlights dei match.

Nike Goal: se desideri avere gli aggiornamenti in tempo reale di tutta la Serie A, quest’app gratuita è forse quella che più di ogni altra fa al caso tuo. Compatibile con gli iDevice con iOS 4.1 o successive è tra le migliori per interfaccia grafica e per intuitività di funzionamento. Peccato che manchino la Champions League e l’Europa League (almeno al momento della stesura di questo articolo). Altro neo è che è forse troppo commerciale: “sapere con quale scarpino è stato segnato un gol” credo che interessi a pochissimi (quanto conta il peso di una multinazionale nel gioco del calcio?).

Il Fantacalcio: se sei fan del gioco più bello dopo il calcio (citazione rigorosamente giornalistica), sul tuo iPhone non può mancare quest’app che, anche in modalità offline, ti permette di gestire gli 11 che hai schierato (panchine incluse) nel . Se vuoi aggiornare i risultati e le statistiche, è necessario essere collegati ad internet. Un’app gratuita compatibile con tutti gli iDevice con iOS 4.0 o successive. Con poco meno di 2 euro è possibile consultare i voti della stagione calcistica dell’anno prima.

TuttoMercatoWeb: tra i siti internet che parlano di calciomercato (e in generale di calcio), TuttoMercatoWeb.com è tra i più seguiti. Non poteva perciò mancare l’app gratuita, tutti gli iDevice con iOS 5.1 o successive che tra l’altro è ottimizzata per iPhone 5.

LiveScore: se vuoi conoscere i risultati delle partite dei principali campionati europei, quest’app gratuita compatibile con gli iDevice con iOS 3.1.2 o successive ti aggiorna in tempo reale come poche.

TuttaLegaPro: e se la tua squadra gioca in Lega Pro? Eccoti un’app che ti consentirà di seguire in tempo reale gli aggiornamenti delle partite dell’intero campionato che una volta si chiamava C1 e C2. Ovviamente, gratuita e compatibile con gli iDevice con iOS 3.1

Per gli appassionati di calcio su iPhone, queste secondo me sono le 6 migliori app gratuite.

Condividere file tra iPad e iPhone via wireless : le 3 migliori app

Con questo post intendo presentare quelle che, almeno per il mio punto di vista, sono le 3 migliori app per condividere file tra iPad e iPhone via wireless, tenendo presente che iOS non ha nel file sharing il suo punto di forza. KickSend: un’app di 21,9 MB, sviluppata da Receivd, che permette ai diretti interessati […]

Repository Cydia 2012 : la lista delle migliori 10

Cydia, per quei pochi che ancora non la conoscessero, è un’app che permette di installare applicazioni di terze parti (non ufficiali di Apple) su iPhone. Tutte le app contenute su Cydia consentono di colmare le varie lacune dell’iPhone Eccovi, tanto per facilitarvi il lavoro, l’elenco delle 15 sorgenti con i migliori contenuti che potete aggiungere […]

Camera Connection Kit : trasferire foto su iPad

Il successo di iPad è sotto gli occhi di tutti ed è dovuto in gran parte alla sua polifunzionalità. Ad esempio, il tablet della Apple è il dispositivo ideale in materia di visualizzazione delle immagini. Tra le operazioni più frequenti, vi è senza ombra di dubbio il trasferire immagini dal pc o dalla macchina fotografica […]

Apple: chiesta l’archiviazione di due cause con Motorola

Photo Credit: Charis Tsevis Fra le ultime notizie dal mondo dell’informazione tecnologica ce ne arriva una che parla di contenziosi fra colossi tecnologici. Si tratta sempre di violazione di brevetti. Questa è stata anche la molla che ha fatto scattare due cause tra l’azienda del mitico e indimenticato Jobs e Motorola. Tuttavia, adesso il colosso di Cupertino […]

Video Editing su iPhone : 3 valide app per editare video e filmati

La presenza della fotocamera sui vari dispositivi mobili ci ha in un certo senso trasformato in tanti bravi fotografi. Lo scattare fotografie con il proprio iPhone, il pubblicare sui social network, l’inserimento di appositi filtri con le varie app presenti sull’App Store è divenuta una vera e propria mania tanto che  sembra quasi una professione. […]

Pages: 1 2 3 4 5 Next
You might also likeclose