Giochi e VideogiochiNews

eSports, cresce il business nel mondo e in Italia: nel 2020 ricavi alle stelle

eSports, ovvero le competizioni sportive dedicate ad alcuni dei videogames migliori sul mercato

Oggi sono tantissimi gli italiani appassionati di videogiochi, anche se si parla del settore competitivo. In tal caso si fa riferimento ai cosiddetti eSports, ovvero le competizioni sportive dedicate ad alcuni dei videogames migliori sul mercato. Il gaming online scopre dunque il suo lato professionale, con un mercato che è in costante espansione, anno dopo anno, soprattutto dopo la crisi sanitaria. Vediamo quindi i numeri di questo business in Italia e nel mondo, analizzandone i dati più importanti.

eSports nel mondo, i ricavi toccano i 175 miliardi

Il 2020 è stato un anno da dimenticare, ma non per il settore degli eSports, che ha messo a registro dati quasi clamorosi. Si parla infatti di un mercato in grado di portare oltre 175 miliardi di dollari di ricavi lo scorso anno, con un numero di gamers in costante crescita. Se si cercano i principali protagonisti di questo comparto, l’Asia batte tutti, con un numero di giocatori professionisti che supera quota 1.5 miliardi di unità. L’Europa si colloca invece al secondo posto: il vecchio continente, infatti, può vantare una presenza di gamers intorno alle 386 milioni di unità.

Bastano già questi numeri per capire l’enorme portata dell’industria dei videogiochi, un vero e proprio business miliardario, fatto di premi, di sponsorizzazioni e di ricavi a sei zeri. Anche il gambling è entrato negli eSports, come nel caso del betting: un altro fattore che aiuta a capire la capillare diffusione di questo mercato. Le quote degli eventi più importanti, infatti, si possono trovare su alcune app per scommesse come quella di William Hill, per citarne una. In questo modo gli appassionati di gambling potranno scommettere anche sugli eSports, e non solo sugli sport canonici, come nel caso del calcio, del tennis e della Formula 1. Questo settore è in costante crescita anche in Italia, dove gli sport elettronici stanno acquisendo notorietà anche grazie a importanti investimenti.

L’Italia investe negli sport elettronici

L’Italia è attualmente abbastanza lontana dai numeri registrati da alcuni paesi nel mondo, ma sta comunque trovando la sua strada, crescendo a vista d’occhio. Il mercato nazionale degli eSports, infatti, al momento raggiunge un valore complessivo pari a 47 milioni di euro circa, dovuto in gran parte agli investimenti mossi dai player del comparto.

La maggior parte dei ricavi viene generata grazie all’attività dei gamers professionisti e degli sport di squadra, ma non bisogna sottovalutare l’indotto portato dai vari publisher, dalle software house e dagli organizzatori degli eventi. Attualmente ci si trova comunque di fronte ad un mercato molto giovane, e per questo ricco di potenzialità inesplorate. Purtroppo, le scarse competenze in sede di digitalizzazione stanno rallentando questo processo di crescita, ma le prospettive sono comunque positive.

Articoli simili

Guarda anche
Close
Back to top button