News

Ciclismo: grazie a Nibali è lo sport più amato in Italia

In Italia non esiste solo il calcio. Oltre allo sport del pallone, ci sono decine di altri sport seguiti o praticati e tra essi brilla il ciclismo. Non avete mai fatto caso alle frotte di ciclisti che percorrono strade urbane ed extraurbane nei giorni di festa? E non parliamo poi degli appassionati di mountain bike, che vanno a caccia di percorsi avventurosi in montagna o in collina.
Per quanto riguarda le scommesse, sebbene il settore delle scommesse calcistiche sia uno dei più sviluppati, il ciclismo non ha nulla da invidiare al calcio e consente di puntare sulle principali competizioni. In Italia, com’è noto, le competizioni ciclistiche più seguite sono il Giro d’Italia, il Tour de France e la Vuelta spagnola, che sono anche dette grandi competizioni o competizioni “classiche”.
Ricordiamo che il Giro d’Italia è una corsa a tappe maschile che si svolge una volta l’anno lungo le strade italiane. Il luogo di partenza varia ogni anno, ma la città d’arrivo è sempre Milano, la città sede della Gazzetta dello Sport, il giornale sportivo che organizza l’evento fin dalla fondazione. Alcune edizioni del Giro hanno però avuto come tappa finale altre città, ma si è trattato, appunto di “edizioni speciali”.

Anche il Tour de France è un giro maschile di ciclismo su strada. Si svolge durante il mese di luglio e dura circa tre settimane seguendo itinerari che cambiano ogni anno e che attraversano la Francia e i paesi limitrofi. Quest’anno la maglio gialla (la maglia del vincitore) è stata assegnata all’italiano Vincenzo Nibali.

Veniamo infine alla Vuelta a España, che si svolge sulle strade iberiche tra agosto e settembre ogni anno. La prima edizione si tenne nel 1935 per iniziativa di un giornalista del quotidiano Informaciones. La Vuelta si svolge ogni anno su un percorso diverso all’interno del territorio spagnolo.

Descriviamo adesso le scommesse sportive che ruotano attorno al ciclismo.

Come avviene anche con le scommesse in altri sport, nel ciclismo esistono le scommesse “antepost”, in cui il pronostico riguarda l’esito di un torneo o di un campionato dalla durata prolungata. Nel caso del ciclismo, le due tipologie di scommesse antepost sono il ciclista vincente e la squadra a cui appartiene il ciclista vincente. Nell’ultimo Tour de France, ad esempio, il ciclista vincente è stato Vincenzo Nibali, della squadra kazaka dell’Astana pro Team.

Oltre alle scommesse antepost, possiamo citare le tre scommesse:

  • vincente gara o tappa: in cui si deve indovinare il ciclista che arriva primo nella gara o nella singola tappa;
  • migliore della lista: l’obiettivo è indovinare quale ciclista tra quelli indicati in una lista otterrà il miglior piazzamento al termine della tappa;
  • Testa a testa: si vince la scommessa indovinando quale dei 2 ciclisti inseriti nello stesso gruppo si piazza meglio
  • Le scommesse ciclistiche sono singole o multiple. Le scommesse singole prevedono un unico risultato pronosticato e l’importo della vincita è quello della somma giocata moltiplicata per la quota offerta dal bookmaker al momento della scommessa.
    Le scommesse multiple prevedono invece due o più pronostici da indovinare. L’importo della vincita si ottiene moltiplicando la giocata per la quota totale, che a sua volta si ottiene moltiplicando le quote dei singoli pronostici. La scommessa multipla è vincente se tutti gli eventi vengono pronosticati correttamente.

    Ciclismo: grazie a Nibali è lo sport più amato in Italia
    Vota questo articolo

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.