Servizi Web

Il Roaming Marittimo, consigli per chi viaggia in traghetto

ferry-boat

Viaggiare in traghetto può essere un’esperienza davvero impareggiabile e indimenticabile: viaggiare in mare aperto, vivere la traversata, dormire in cabina e pensare alle vacanze che di lì a poco inizieranno è una delle sensazioni più belle che segnano l’inizio dell’estate. Sensazioni che possono trasformarsi in un vero e proprio “incubo” quando si parte impreparati, senza adeguate informazioni sul servizio di roaming marittimo. Siete in traghetto, volete scambiare qualche messaggio su WhatsApp con i vostri amici oppure dovete assolutamente inviare quella e-mail di lavoro che il vostro capo vi sta chiedendo da giorni ma temete di spendere una fortuna con il vostro cellulare. Niente paura, nella nostra guida vi forniremo una serie di utili consigli per attivare il roaming marittimo quando si viaggia in traghetto.

Roaming marittimo: l’unico modo per risparmiare connettendosi in traghetto

Una volta varcati i confini nazionali a bordo del proprio traghetto, scattano nuove tariffe (tutte salatissime) per chi vuole telefonare oppure connettersi ad internet utilizzando il proprio telefono cellulare.
Le tariffe salate sono dovute al fatto che il cellulare, al di fuori del territorio nazionale, si connette ad operatori telefonici diversi da quello che ha emesso la Sim. E’ il ben conosciuto “roaming” che, quando è attivo, ha costi davvero molto alti che variano in base all’operatore telefonico al quale ci si collega e alla Nazione in cui ci si trova.
Proviamo a quantificare questi “costi salati”: stiamo parlando di importi che si agirano da 1 a 6 euro al minuto. I costi lievitano ulteriormente per l’utilizzo della connessione internet: parliamo anche di 30 euro ogni Mb consumato! Ricordate, inoltre, che se ricevete una telefonata mentre state viaggiando in traghetto, potreste pagare anche quella se avete già varcato i confini nazionali.

E allora, ecco perché è preferibile attivare il roaming marittimo: solo così potrete evitare di dover pagare cifre astronomiche soltanto per aver aggiornato il vostro stato su facebook.
E’ possibile restare sempre connessi ad internet anche quando si viaggia in alto mare. Alcuni traghetti (ma anche molte navi da crociera) offrono ai consumatori il servizio di roaming marittimo ovvero un valido servizio che consente di connettersi alla rete del traghetto. E’ bene precisare che le tariffe del roaming marittimo dipendono dagli accordi stipulati tra il proprio operatore telefonico e l’operatore utilizzato sul traghetto. Possiamo effettuare una stima approssimativa dei costi ed affermare che, di norma, gli importi  variano tra 1,67 e 3 euro al minuto (per le telefonate effettuate), 30 centesimi e 3 euro al minuto per le chiamate ricevute. Gli sms potrebbero invece costare da 26 a 90 centesimi l’uno.

Per quanto riguarda, invece, la navigazione su internet, i costi si aggirano intorno a 2,5 cent per ogni kb scaricato.
Lo ribadiamo: sono costi assolutamente indicativi, frutto di una stima effettuata mediante comparazione dei diversi prezzi praticati dalle maggiori e più importanti compagnie telefoniche italiane.

Consigli sul roaming quando si viaggia in traghetto: la parola d’ordine è “organizzazione”

Prima di affrontare un viaggio in traghetto o, comunque, prima di partire per le vacanze (specialmente all’estero) è bene chiedersi se il proprio operatore telefonico è attivo nella località turistica da voi scelta. Non è scontato, infatti, che la propria compagnia telefonica fornisca una buona copertura nella zona da voi scelta. La stessa domanda dovreste porvela prima di acquistare il biglietto per il traghetto. E’ buona norma verificare se sul traghetto è attivo il servizio di roaming marittimo e quali sono i costi del servizio stesso. Prenotando online su ufficiotraghetti.it è possibile consultare la pagina delle singole compagnie marittime per maggiori informazioni. Solo così riuscirete ad evitare tariffe salate e davvero proibitive.
Infine, un consiglio davvero fondamentale è quello di disattivare la connessione ad internet del vostro telefono cellulare quando salite sul traghetto e prima di attivare il roaming marittimo. Eviterete, in questo modo, che qualche applicazione attiva sul vostro smartphone si connetta alla rete internet senza il vostro consenso.
Da quanto emerso alla fine del 2015 sembra che si sia raggiungo un accordo e da Giugno 2017 non ci saranno più extra-costi per il Roaming in tutta l’Unione Europea, per maggiori informazioni clicca qui.

Vota questo articolo

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Guarda anche

Close