Smartphone

Samsung Galaxy S6 Mini è alle porte?

E’ fuor di dubbio che i nuovi Samsung Galaxy S6 abbiano segnato un autentico punto di svolta nel panorama smartphone: se con la terza, quarta e quinta generazione eravamo costretti a dover fare i conti con un’innovazione hardware davvero minima e con differenze estetiche che tra una edizione e l’altra risultavano pressochè impercettibili, la sesta generazione è stata in grado di cambiare aria. Il design, i materiali e le specifiche che possiamo ammirare nei nuovi Galaxy S6 sono a dir poco rivoluzionari tanto da aver permesso a Samsung di uscire dal periodo nero nel quale si stava velocemente introducendo.

Proprio l’idea di un Galaxy S6 che piace sia nella forma che nella sostanza starebbe spingendo il colosso di Seoul a valutare l’idea di proseguire sulla scia dei compatti proponendo un qualcosa di nuovo ma che al contempo possa ispirare fiducia. Un prodotto come il Samsung S6 Mini, ad esempio! Parliamo di una variante naturalmente ridotta sia nelle dimensioni che nelle specifiche rispetto al modello standard, ma che proprio in forza di questa sua bassa aspirazione dovrebbe poter attirare la cosiddetta fascia media di mercato.

Secondo indiscrezioni dell’ultima ora sembra che questa prossima new entry si baserà su un display 4.7″ dalla risoluzione non ancora nota, su 2GB di memoria RAM e su uno spazio interno forse da 16GB. La fotocamera principale potrebbe adottare un sensore da 15 megapixel, mentre per quella frontale non si hanno notizie sebbene sia lecito pensare a un modulo certamente inferiore ma al tempo stesso in grado di riprendere degli ottimi selfie! La connettività LTE è data per certa, mentre invece c’è qualche dubbio per ciò che riguarda il sistema operativo: in molti credono che Galaxy S6 Mini continuerà a rimaner fermo ad Android 5.1.1 Lollipop, mentre altri trovano irragionevole un’ipotesi di questo tipo soprattutto a margine di un nuovo Android 6.0 Marshmallow già reso noto da Google!

Resta il fatto che al di là di quegli accorgimenti che ancora oggi sono affidati all’imprevedibilità, si respira grande trepidazione in casa Samsung. Del resto la linea Galaxy S6, oltre ad aver introdotto le novità che abbiamo descritto, si è anche fatta promotrice di diverse varianti che in passato non esistevano affatto: c’è la Edge con schermo curvo su entrambi i lati, e da poco tempo a questa parte è spuntata fuori anche una variante Galaxy S6 Edge Plus che si basa sì su un display sempre curvo ai lati ma che stavolta raggiunge i 5.7” di ampiezza dando battaglia, quanto meno su questo terreno, alla celebre gamma Galaxy Note. E S6 Mini non potrà che essere un ulteriore modello destinato ad ampliare una famiglia di device che sul piano commerciale sta dando le sue soddisfazioni!

Nel corso delle prossime settimane potrebbe essere fatta luce anche su questa faccenda, di conseguenza invitiamo gli appassionati a monitorare costantemente le fughe di notizie che riguardano Samsung e la sua Divisione Mobile.

Voglia di un Samsung lowcost? Ecco quattro proposte

Nonostante la tecnologia stia compiendo passi da gigante verso la modernità e l’efficienza, c’è chi vuol continuare a rimanere fedele a prodotti poco competitivi che facciano chiamate, mandino messaggi, scattino foto e magari navighino anche in Internet senza tuttavia far proprie delle particolari pretese (tante delle ultime novità in fatto di smartphone sono facilmente consultabili su http://www.keyforweb.it).

Samsung in questo senso ha formulato diverse proposte nel tempo, tanto è vero che chi è alla ricerca di un suo smartphone lowcost è solito guardare con interesse a un vero e proprio rappresentante della gamma entry-level: Samsung Galaxy J1. Si tratta di un telefono con schermo 4.3″ con risoluzione 800 x 480 pixel, 512MB di RAM, 4GB di memoria espandibile, processore dual-core con frequenza di clock da 1.3GHz e fotocamere da 5 e 2 megapixel. Un apparecchio molto basic sia nelle forme che nei materiali e nelle specifiche, e che proprio in forza di ciò può essere acquistato a poco più di 80€ in qualunque store fisico o e-commerce!

Se la cava un po’ meglio e di conseguenza offre un’esperienza d’uso maggiore il Samsung Galaxy Core Prime, smartphone equipaggiato di uno schermo 4.5″ con risoluzione 800 x 480 pixel, processore Snapdragon 410 quad-core da 1.2GHz, 1GB di RAM e 8GB di storage espandibile. E’ però chiaro che alzandosi l’asticella hardware, lieviti come di conseguenza anche quella del prezzo che pone Galaxy Core Prime vicino a una media di 120€.

Si ritorna giù con le specifiche non appena si fa la conoscenza di Samsung Galaxy Star 2 Plus alla cui dotazione troviamo un display 4.3″ con risoluzione 800 x 480 pixel, un processore con frequenza operativa da 1.2GHz, 512MB di RAM, 4GB di storage espandibile e una fotocamera posteriore da 3 megapixel (la frontale è totalmente assente). Il prezzo medio è in questo caso di 70€.

Nella serie Ace troviamo invece Samsung Galaxy Ace 3, reperibile a circa 140€ con un parco tecnico anche in questo caso fermo nel tempo: display 4″ con risoluzione 800 x 480 pixel, 1GB di RAM, 4GB di storage espandibile, processore dual-core da 1GHz, fotocamera posteriore da 5 megapixel e anteriore di tipo VGA (0.3 megapixel), connettività munita del supporto al Wi-Fi e al GPS e app destinate all’esperienza multimediale incluse.

Se il precedente Galaxy J1 dovesse risultare troppo entry-level, si potrebbe pur sempre guardare al suo successore: Samsung Galaxy J2 osa un po’ di più facendo proprio un display 4.7″ con risoluzione qHD (960 x 540 pixel), un processore Exynos quad-core da 1.3GHz, 1GB di RAM, 8GB di spazio espandibile, fotocamere da 5 e 2 megapixel e perfino supporto alla connettività 4G LTE! Con questo esemplare la gamma Galaxy J nata per accontentare chi non desidera spendere troppo per l’acquisto di un telefono, compie, di fatto, un piccolo salto in avanti capace di guardare a una collocazione di impronta midrange.

Samsung Galaxy S6 Mini è alle porte?
Vota questo articolo

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.