Google

Il Governo Cinese risponde a Google

Adesso è il governo cinese a rispondere a Google dopo che la compagnia americana ha prima minacciato e poi realmente tolto i filtri che le venivano imposti dalle alte sfere cinesi per operare sul suo ricco mercato (uno dei più ricchi al mondo visto e considerato il numero di persone che vivono ed utilizzano internet nell’enorme stato asiatico). A parlare sono stati la portavoce del governo Jiang Yu ed il ministro dell’Ufficio Informazioni del Consiglio di Stato Wang Chen.

I due hanno sostanzialmente confermato che la Cina non abbandonerà la censura perché il governo ha il dovere di guidare il suo popolo nel mare di internet pieno di falsità, pornografia e frodi. Un contatto tra le due parti non è ancora avvenuto tuttavia se queste sono le premesse sembra davvero molto molto difficile che si possa ad arrivare ad un’accordo.
Vota questo articolo

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.