Applicazioni

Applicazioni mobile : Il tennis in mobilità

In occasione dei prossimi tornei di tennis WTA e ATP gli appassionati di questo sport potranno scommettere su partite, set e giocatori comodamente dal display del cellulare, tramite l’App di bwin per scommettere in mobilità. Già da qualche mese il famoso bookmaker tedesco ha lanciato sul mercato Apple e Android delle simpatiche App per facilitare la vita dello scommettitore che durante il giorno si trova lontano dalla sua abituale postazione pc fissa. Scaricando le App dagli Stores dei gestori mobili si potrà scommettere all’indirizzo https://www.bwin.it/tennis sui tornei di tennis 2014, che risultano già indicati in palinsesto. Bwin è un sito di enorme successo che non poteva fare a meno di evolversi dirigendosi verso le nuove frontiere della telefonia mobile, creando per i clienti delle App facili da usare, gratuite, immediate e dotate di una grafica molto chiara. Dal numero di download effettuati giornalmente, si capisce subito che le App di bwin stanno avendo un enorme successo tra i clienti che desiderano essere sempre aggiornati sulle ultime novità riguardanti lo sport. I clienti Apple scaricheranno l’App di bwin dall’app store del proprio cellulare, mentre i clienti Android la scaricheranno collegandosi al Play Store, in entrambi i casi comunque bisognerà accettare le condizioni d’uso del gestore. Prima di scaricare l’App mobile il nuovo cliente di bwin dovrà registrarsi al sito dal pc fisso perché solo così potrà ricevere sul suo conto di gioco il bonus di benvenuto in denaro, che il bookmaker austriaco regala ai suoi nuovi clienti. l’App mobile di bwin si comporta in maniera simile al sito, le scommesse vengono indicate ordinatamente in palinsesto assieme alla data in cui si svolgerà l’evento sportivo e alle quote. Scaricando sul cellulare l’App di bwin, lo scommettitore eviterà di fare la coda ai punti scommessa cittadini e inoltre potrà godere delle quote scommessa online più alte del momento. 

Applicazioni mobile : Il tennis in mobilità
Vota questo articolo

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.