Archivio della categoria ‘Wordpress’

7 plugin WordPress per gestire al meglio gli annunci pubblicitari

Oggi fare il blogger può essere considerato un vero e proprio secondo mestiere, visto che consente di aumentare le proprie entrate con Google Adsense o con alternative. WordPress è di sicuro la piattaforma maggiormente utilizzata dagli appassionati di scrittura che mirano a guadagnare qualche soldino.

In riferimento alla gestione degli annunci pubblicitari, vi sono dei plugin grado di venire incontro alle proprie esigenze in riferimento ad una migliore gestione degli annunci pubblicitari.

7 plugin per gestire al meglio gli annunci pubblicitari su WordPress

  1. Author Advertising Plugin: se siete i possessori di un blog WordPress su cui scrivono molti articolisti, quello in questione è il miglior plugin assoluto, dato che vi permetterà anche di controllare il contenuto e la posizione degli ads pubblicitari.
  2. WP125: un valido plugin per gestire gli annunci pubblicitari. All’interno della piattaforma WordPress viene inserito un nuovo menù annunci; nel sotto menù sarà possibile inserire e togliere gli annunci.
  3. Ad-minister: un plugin WordPress, ideale nella gestione dei contenuti statici. Traccia delle impression, rotazione e programmazione degli annunci pubblicitari sono la base del suo funzionamento.
  4. OIOpublisher: la soluzione ideale per chi intende massimizzare il proprio reddito, permettendo a chi di dovere di gestire al meglio il proprio spazio. Il controllo totale degli ads pubblicitari, il 100% del guadagno ed il tracking delle impression sono solo alcune delle sue migliori funzioni.
  5. Post Layout: per ottimizzare le pagine web ed il tuo blog, il plugin in questione è una sicurezza.
  6. AdRotate: un plugin su WordPress, ottimo nella realizzazione e  nella gestione dei banner.
  7. MaxBlogPress Stripe Ad:in antitesi con chi sostiene che per aumentare le proprie entrate è necessario “camuffare” i banner con la grafica del blog, questo plugin “dà ragione” a chi sostiene che è necessario aumentare il contrasto tra layout del blog e banner, al fine di aumentare i click volontari (fattore non unico per i click più redditizi). Il top per dare risalto ad un annuncio pubblicitario.

E voi, oltre a quelli che per me sono i migliori 7 plugin WordPress per gestire al meglio gli annunci pubblicitari, quali altri avete provato?

  

Fonte: http://valkiro.org/2010/11/15/16-wordpress-plugins-per-gestire-annunci-ads-pubblicitari/

Come inserire un’animazione Flash swf su WordPress

Gestendo o amministrando blog su piattaforma WordPress, può capitare che dobbiate inserire un’animazione creata con Adobe Flash (file .swf) nei vostri contenuti.
Diciamo che l’inserimento é abbastanza facile avendo un minimo di basi sui template WordPress.

Scegliete il vostro file .sfw e salvatelo in un folder posizionato allo stesso livello dei file principali del tema WordPress in modo da avere sempre una buona organizzazione dei vari file.

Poniamo che, ad esempio, vogliate inserire il file .swf  nell’header del sito. A questo punto, dopo opportuno BK, con l’editor WordPress aprite il file header.php  e individuate il punto in cui volete visualizzare il filmato e incollate le seguenti  righe di codice:

——————————————————————————————————————————————————————————

<object width=”700″ height=”300″ classid=”clsid:d27cdb6e-ae6d-11cf-96b8-444553540000″ codebase=”http://download.macromedia.com/pub/shockwave/cabs/flash/swflash.cab#version=6,0,40,0″><param name=”vmode” value=”transparent” /><param name=”src” value=”&lt;?php bloginfo(‘template_url’); ?&gt;/swf/nomefile.swf” /><param name=”quality” value=”high” /><embed width=”700″ height=”300″ type=”application/x-shockwave-flash” src=”&lt;?php bloginfo(‘template_url’); ?&gt;/swf/nomefile.swf” vmode=”transparent” quality=”high” /></object>

——————————————————————————————————————————————————————————

Logicamente, dovrete modificare “width” ed “height” in base alle vostre necessità e nominare il file “nomefile.swf“.
Anche tutti gli altri parametri sono modificabili (background di sfondo, qualità del filmato, ecc)

Gestire e amministrare più siti/blog WordPress dalla stessa interfaccia : ManageWP

Con questo post ci rivolgiamo a coloro che possiedono più blog/siti internet in formato WordPress. Siete a conoscenza del fatto che è possibile controllare e gestire più siti/blog WordPress con un unico servizio online?

Questo servizio online è ManageWP che consente di fare quanto detto con un solo pannello di amministrazione.

Chi possiede un blog in formato WordPress, come chi ne possiede diversi, per effettuarne l’accesso, ha la necessità di aprire ogni singola scheda del browser ed inserire username e password per ogni piattaforma. E poi ricordare ogni singolo username o ogni password non è semplice per chi utilizza più blog: com ManageWP basterà un solo click.

Come potete intuire (o come saprete), la procedura è piuttosto lunga, a meno che non utilizziate ManageWP che è in grado di ottimizzare i tempi dell’utente.

Come utilizzare ManageWP e amministrare più siti/blog WordPress?

Il primo step consiste nell’installazione e nell’attivazione del plugin ManageWP Worker, di vitale importanza per accedere a ManageWP e per non effettuare ogni volta l’accesso a quel sito o a quel blog.

Attraverso una singola dashboard, sarà inoltre possibile eseguire il caricamento di temi e di plugin, gestire al meglio le impostazioni ed i commenti e soprattutto fare backup.

Le operazioni tra piattaforme saranno decisamente semplici, cosi come la gestione dei propri post. I blog personali potranno essere anche suddivsi in categorie e sottocategorie.

L’utilizzo di ManageWP è ovviamente gratuito.

Perciò, se desideri avere la gestione di multiblog di WordPress con ManageWP potrai gestirne fino a 100.

Link: ManageWP

6 ottimi plugin Social per WordPress

Il solito post sui plugin Social più gettonati? Nossignori. Abbiamo selezionato per voi 6 dei migliori e meno conosciuti plugin per WordPress attualmente disponibili nelle repository.

Il mondo dei plugin di WordPress cambia e si aggiorna sempre, offrendoci spesso vere e proprie perle che potrebbero passare inosservate all’interno del vasto archivio di http://wordpress.org/extend/plugins/.

Ecco dunque 6 piccole perle che possono facilitarvi la vita su WordPress e sui Social Media.

1. Facebook Open Graph Meta - Il protocollo Open Graph è una delle novità di Facebook e vi permette di customizzare il modo in cui i contenuti più “piaciuti” sul social network vengono visualizzati. Rende più facile il lavoro del webmaster, usando un semplice plugin invece di dover aggiungere meta tag al sito.

2. Social Metrics - Questo bel plugin consente di visionare le statistiche Social dei vostri post in maniera semplice e strutturata. Potrete tener d’occhio i vostri contenuti più condivisi su Twitter, Facebook, Google+, Google Buzz, StumbleUpon, Digg e perfino su LinkedIn. Per risultati migliori, si consiglia di installare anche i classici plugin Social di Twitter, Facebook e altre piattaforme di uso comune.

3. WP Social Toolbar - Una toolbar tutta per WordPress. Non è un sogno ad occhi aperti. Si tratta di un tool completamente customizzabile che si piazza in alto sulla pagina e vi permette di mostrare i vostri ultimi tweet, scriverne di nuovi, mettere un “Mi piace” sulla vostra pagina e mostrare i link a tutti i vostri account Social. Colori e font sono personalizzabili, mentre il CSS si adatta al vostro blog design. Infine, siete voi a decidere se visualizzare la toolbar solo in homepage oppure su tutto il sito.

4. Wickett Twitter Widget - Sono molti i blog personali e corporate che mostrano i propri stream Twitter sulla sidebar. Spesso, questa “confidenza” virtuale si traduce in più conversazioni e Follow. Ci chiediamo: perché utilizzare il codice apposito di Twitter quando possiamo far uso di un più comodo plugin WordPress? Installando Wickett Twitter Widget avremo il nostro stream sulla sidebar, completamente customizzabile e con la possibilità di filtrare i retweet e le risposte.

5. Smart YouTube - I video di YouTube s’integrano bene nelle pagine anche senza plugin, ma Smart YouTube aggiunge molti benefici in più. Innanzitutto, è possibile customizzare i video da integrare, sia nelle dimensioni sia nella compatibilità, poi si aggiungono opzioni utili quali la validazione xHTML e i setting per il feed RSS. Uno strumento davvero completo.

6. Twitter Follow Button - Questo plugin Social permette di seguire un account Twitter dal proprio sito web, senza dover effettuare l’accesso direttamente sul servizio. Il plugin fornisce un pulsante da aggiungere al blog senza dover maneggiare altro codice. Utile per voi e per i vostri visitatori.

Plugin WordPress: analizzare le performance dei plugin con P3 Plugin Performance Profiler

Chi ha o gestisce un sito internet o un blog in WordPress sa benissimo che il Pannello di Amministrazione garantisce l’accesso a tutta una serie di plugin, la cui vera funzione di fondo consiste nell’allargare le funzioni standard della piattaforma.

Ma spesso capita che l’installazione di un determinato plugin (anche quelli per velocizzare il caricamento delle pagine) può comportare il rallentamento delle prestazioni del proprio sito internet/blog.

Perciò se per ciò che riguarda la piattaforma WordPress intendi analizzare le performance dei plugin con P3 Plugin – Performance Profiler potrai farlo senza alcun problema.

L’uso di P3 – Plugin Performance Profiler è assolutamente gratuito ed il suo utilizzo è semplice ed intuitivo, tanto che è sufficiente installarlo ed avviarne la scansione (StartScan): analizzare le performance dei plugin con P3 Plugin – Performance Profiler sarà possibile grazie all’upload delle pagine internet per il calcolo di ogni dato inerente alle performance dei plugin. Il ricorso alla scansione manuale è un’ulteriore soluzione che consente di andare a selezionare le pagine e i messaggi che si intende caricare sulla piattaforma WordPress.

Portata a termine la scansione, l’interfaccia grafica di P3 Plugin – Performance Profiler vi mostrerà i risultati che potrete leggere in modo del tutto intuitivo.

Quali parametri potrete consultare?

  • la suddivisione dei plugin;
  • l’impatto medio ed il tempo di caricamento della piattaforma WordPress;
  • il numero di query MySQL eseguite per ogni visita.

In caso di altro impatto dei plugin potrete rimpiazzarlo con un plugin alternativo o rimuoverlo.

Naturalmente è possibile effettuare l’installazione di P3 Plugin – Performance Profiler sia dalla directory ufficiale di WordPress che dal pannello di amministrazione.

Link: P3 – Plugin Performance Profiler

215 Temi Minimalisti e Semplici WordPress da scaricare gratis

Ad eser sinceri, per i miei blog ho sempre scelto temi minimalisti di WordPress sia perché non distolgono l’attenzione del lettore, sia perché utilizzano solo effetti grafici essenziali consentendo, comunque, al webmaster di apportare modifiche o aggiungere qualsiasi cosa. Il mio blog InformaSalute ne è una testimonianza evidente. Solitamente la struttura é semplice, il bianco domina su […]

Ottimizzare e comprimere immagini su WordPress con Smush.it

Le immagini giocano un ruolo basilare in un blog soprattutto se le usiamo in gra numero. Se si vuole ottimizzare la prestazione e le performance di un blog, tra i primi interventi da eseguire c’è quello di ottimizzare le immagini rimuovendo informazioni superflue o modificando i formati. Questo si ripercuote subito sulla velocità di caricamento della pagina. […]

Visualizzare gli ultimi Tweets e gli update Google + su WordPress

I webmaster che usano WordPress come piattaforma di blogging sanno bene che rendere il proprio blog molto ‘social’ non fa altro che aumentare traffico per ovvii motivi. Inoltre, la versatilità di WordPress rende possibile tutto o quasi. Se, ad esempio, siete molto attivi su Google + o Twitter, potrebbe essere un’idea quella di mostrare i […]

I 3 migliori plugin di cache per WordPress

A nessun utente che naviga piace una pagina web lenta… nemmeno a Google come ben saprete. Quindi, se si desidera mantenere il traffico in entrata, è necessario velocizzare il caricamento delle pagine. Il metodo più comune utilizzato per contrastare un lento caricamento pagina web è quello di sfruttare il caching . Su WordPress, come al solito, memorizzare i […]

Come installare WordPress in locale su Ubuntu Linux

Tra i CMS (Content Management System) più diffusi c’è di sicuro WordPress. Obiettivo di questo post è quello di spiegare come installare WordPress in locale su Ubuntu. Abbiamo già visto, tanto per ricordarvelo, come installare WordPress su Windows, e, conditio sine qua non per installare WordPress in locale su Ubuntu, è avere già installati oltre […]

Pages: Prev 1 2 3 4 5 6 7 Next
You might also likeclose