Archivio della categoria ‘Servizi’

Dalla progettazione alla stampa manifesti: consigli e strumenti online

Sia che desideriate dare vita ad un vero e proprio manifesto pubblicitario, sia che abbiate bisogno invece di una semplice locandina per sponsorizzare un evento, i consigli che vogliamo proporvi possono esservi davvero molto utili, così da evitare di commettere errori, così da evitare di spendere in modo eccessivo e di dovervi muovere dalla vostra postazione computer. Sì, perché i migliori strumenti per la progettazione e la stampa manifesti possono essere scovati proprio sul web.

Prima di iniziare a progettare il manifesto dovete focalizzare la vostra attenzione su quale concetto, prodotto o servizio volete riuscire a pubblicizzare e sul vostro target di riferimento. L’oggetto della vostra pubblicità è qualcosa che conoscete molto bene, qualcosa di vostro, per il quale quindi non avete bisogno di fare chissà che genere di ricerca. Diverso invece è il discorso per quanto riguarda il target di riferimento. Anche se credete di conoscerlo molto bene, potrebbe esservi sfuggito qualcosa, magari una moda che è nata solo da poco, magari un bisogno che sta sorgendo proprio in questo momento. Dovete allora necessariamente andare alla ricerca di informazioni, e quale potrebbe essere il pozzo di informazioni in assoluto più ampio e preciso se non il web ovviamente?

Oltre a prendere in considerazione questi dettagli, il vostro manifesto dovrà riuscire a catturare l’attenzione di persone di passaggio, che magari hanno fretta, che magari sono distratte e prese in quel momento dai loro pensieri. Proprio per questo motivo è di fondamentale importanza scegliere dei colori che siano ben visibili anche da lontano e optare per un’immagine che abbia un grande impatto. L’impaginazione deve essere semplice così che il messaggio possa arrivare in modo diretto e così da evitare un inutile caos che distoglie l’attenzione anziché catturarla. Anche i caratteri tipografici devono essere piuttosto semplici e poco dispersivi, anche se allo stesso tempo devono essere in grado di rispecchiare il mood che volete il vostro poster possieda.

Ci rendiamo perfettamente conto che si tratta di un numero molto elevato di elementi da prendere in considerazione e che è possibile cadere in errore in modo piuttosto semplice, soprattutto per coloro che si avvicinano per la prima volta alla realizzazione di un manifesto. Proprio per questo motivo vi consigliamo caldamente di andare alla ricerca online di qualche tutorial che possa esservi di aiuto. Dove scovarlo? Su Youtube ovviamente, quell’immenso database di video e tutorial di ogni genere e in ogni possibile lingua dove potete trovare consigli utili dati direttamente dai professionisti del settore.

A questo punto non vi resta che effettuare degli schizzi del vostro poster, magari direttamente sul sito internet che sceglierete per la stampa dei manifesti. Sì, perché oggi online sono disponibili dei siti internet specializzati in stampe in alta definizione su ogni possibile tipologia di supporto che offrono la possibilità, a prezzi davvero concorrenziali, di dare vita in pochi semplici click al vostro progetto e di inviarlo in stampa. Questi siti solitamente non offrono la possibilità di creare solo dei classici poster, ma anche di dare vita a poster impermeabili, adesivi, con stampa su due lati o addirittura su tessuto, molte diverse opzioni per rendere insomma il vostro manifesto pubblicitario ancora più bello, accattivante e pratico, con la comodità di ricevere il prodotto direttamente presso il vostro domicilio o il vostro ufficio in pochi giorni appena.

I 3 migliori servizi online per calcolare percorsi stradali

mappe calcolo percorso

 

In Rete sono disponibili una miriade di strumenti che ci consentono di calcolare le distanze chilometriche che intercorrono fra due luoghi. Ebbene, quando si è in partenza per le vacanze estive o invernali, quanti di voi pianificano con cura gli itinerari? Se si va per la prima volta in un luogo, il calcolo dei percorsi stradali può rivelarsi utile per organizzarsi nel modo migliore. Perciò con l’articolo odierno, segnalo quelli che per me sono i 3 migliori servizi online per calcolare percorsi stradali.

Distanze Chilometriche: uno strumento che pur servendosi delle mappe di Google Maps, presenta un’interfaccia grafica meno curata dello strumento di Big G. Il ruolo attivo dell’utente consiste nell’impostare manualmente o tramite l’apposito menu a tendina la città di partenza e quella di arrivo e, una volta cliccato sul pulsante “Calcola”, sarà possibile controllare la distanza in linea d’aria tra le due città, eventualmente il costo stimato pedaggio autostradale e il preventivo sul costo noleggio auto. Unico neo di questo strumento? La presenza di un fastidioso video pubblicitario di 80 secondi prima di controllare i risultati (se potete cliccate sulla “x” per rimuoverlo).

ViaMichelin: tra i 3 migliori servizi online per calcolare percorsi stradali non potevo fare a meno di citare lo strumento ufficiale dell’azienda produttrice di pneumatici più conosciuta al mondo. La logica di funzionamento di ViaMichelin non si discosta più di tanto da quella di Distanze Chilometriche, anche se offre più informazioni anche su mappe, traffico, meteo, alberghi, stazioni sciistiche, ristoranti e auto. E’ poi possibile servirsi dei risultati selezionati e consigliati da ViaMichelin o in alternativa affinare la ricerca, decidendo il tipo di auto fra utilitaria, berlina, familiare, gran turismo di lusso, se visualizzare il percorso in km o in miglia e molto altro ancora.

Maps-store.it: non sarà di certo il massimo nell’eleganza grafica, ma questo tool ti permette di calcolare la distanza chilometrica fra due città anche dai dispositivi mobili e una volta ottenuti i risultati potrai condividerli su Twitter o su Facebook. Il risultato fornito da Maps-store.it è affidabile, in quanto vengono impiegate le mappe di Google.

PS: naturalmente ho deciso di omettere volontariamente da questa classifica Google Maps, il rinomato servizio di Mountain View che non ha bisogno di presentazioni, visto che è la soluzione più usata dagli internauti che desiderano visualizzare le mappe geografiche di gran parte del pianeta, ottenere le indicazioni stradali e scegliere tra 3 percorsi alternativi (in auto, a piedi e con i mezzi pubblici).

Fonte:

Come trovare posizioni navi in Italia con ShipFinder

ship_finder_posizione_navi_online

Con l’articolo odierno  ti spiegherò come trovare posizioni navi in Italia con ShipFinder, un servizio web based gratuito che funziona senza alcuna registrazione. Basta semplicemente collegarsi alla homepage di questa risorsa (il link è in fondo al post) e visualizzare sulla mappa tutte le imbarcazioni rintracciate tramite ricerca satellitare. Ebbene, oltre a poter zoomare la cartina geografica con la rotellina del mouse, potrete visualizzare le navi su una zona indicata con un semplice click su “Playback”, in alto a destra. ShipFinder vi mostrerà poi una nuova barra degli strumenti che vi restituiscono le informazioni di vostro gradimento. Nel dettaglio, desiderate essere informati sulla posizione di un’imbarcazione da una data passata alla data odierna? Beh, allora dovrete cliccare su “Date” ed impostare dal menu a tendina le date di vostro interesse. Operando in questo modo vi sarà possibile individuare la rotta delle navi. Sempre da questa barra degli strumenti, sarà possibile affinare la ricerca su come trovare in real time le posizioni delle navi in Italia. Un click su “Time”, a destra di “Date”, consentirà di impostare l’orario per monitorare la rotta delle imbarcazioni con la massima accuratezza. Un click su “Speed” garantirà ai diretti interessati di visualizzare in maniera interattiva gli spostamenti delle navi: gli intervalli impostabili sono 1x, 2x, 5x, 10x, 20x, 30x, 60x e 120x. Cliccando poi a destra su “Map Options” sarà possibile visualizzare a mo’ di legenda le imbarcazioni che battono bandiera italiana e di altri Stati.

Per concludere, se desideri essere aggiornato in tempo reale sulle le posizioni delle navi in Italia, andrai sul sicuro con ShipFinder. Unico aspetto da tenere in considerazione è che le piccole imbarcazioni non rientrano nella ricerca satellitare di questo servizio web. Si considerano perciò solo le grandi imbarcazioni, siano esse da crociera o mercantili.

Link: ShipFinder

Come scaricare audio dai video con MP3grabber

Scaricare audio da un qualsiasi video, ormai, con il web 2.0 o con un software specifico,é un’operazione facile ed adatta a tutti. Tra le tante opportunità che gli internauti hanno per ascoltare la musica, i portali di video sharing rivestono di certo un ruolo di primo piano. Youtube ha contribuito ha ridefinire il panorama musicale, anche se vi è il problema di non poter scaricare il proprio brano musicale preferito in via diretta. Tuttavia, vi sono svariati programmi, servizi online e add-on in grado di venire incontro alle esigenze degli appassionati di musica.

Se intendi sapere come scaricare l’audio dei video, con MP3grabber vai davvero sul velluto: parliamo di un interessante servizio web based gratuito che operando online non necessita di download di software di terze parti o di plugin.

Come funziona MP3grabber? Una volta connesso alla sua homepage (il link è in fondo all’articolo), tutto quello che dovrai fare è copiare ed incollare nell’apposito campo l’indirizzo del video da cui desideri estrarre l’audio e cliccare sul tasto verde “Grab it”. Prima di procedere al download dell’audio del file, ti sarà possibile impostarne il formato di output fra MP3, WAV, WMA, AAC, FLAC, OGG e RA. Infine, cliccando su “Dowload” porterai a termine la procedura. Il bello di questo servizio web based per scaricare audio è che non necessita di registrazione, è gratuito ed è semplice da utilizzare, grazie anche ad un’interfaccia utente altamente intuitiva che non si discosta più di tanto dai più blasonati portali di video sharing: non è un caso se consente anche di ricercare la traccia audio di proprio gradimento con una comunissima interrogazione di ricerca.

NB: per il corretto funzionamento di Mp3grabber occorre avere installato Java sul proprio pc.

Ecco come scaricare l’audio dei video, con MP3grabber: da questo momento potrai tranquillamente utilizzare la tua traccia audio come suoneria del tuo cellulare.

Link: MP3grabber

Sky on Demand via internet e Wi-Fi: videoteca a casa tua. Gratis

A partire dal primo luglio 2012 chi possiede già My Sky HD potrà usufruire del Nuovo Sky on demand via internet e Wi-Fi. Basterà semplicemente servirsi della propria connessione Wi-Fi o del collegamento ethernet via router.

In un periodo in cui Rai e Mediaset sono in forte affanno sia in termini di audience che in termini di raccolta pubblicitaria, i programmi di Sky rappresentano forse una delle migliori realtà del palinsesto televisivo in Italia. Sky sta ottenendo ottimi risultati anche mediante i programmi di entertainment, grazie anche ad appositi servizi come SkyGo, l’innovativo servizio per vedere Sky in streaming sia dal proprio pc che dal proprio dispositivo mobile.

Con questo articolo vogliamo informarvi su tutto ciò che c’è da sapere sul Nuovo Sky on Demand via internet e Wi-Fi.

La logica di funzionamento di questo nuovo servizio Sky che partirà dal primo luglio è l’utilizzo della connessione del proprio router che avrà il compito di garantire al proprio decoder l’opportunità di collegarsi ad internet. L’utente potrà poi scegliere i film, gli eventi e i programmi di intrattenimento che sono di suo gradimento.

A talo proposito, è bene dire che questo nuovo servizio Sky mette a disposizione un catalogo di 1.000 e passa contenuti che possono essere visti (e anche rivisti) quando lo si desidera. Insomma, sarà come avere un’intera videoteca a casa tua. Gratis. Lo si evince anche dallo slogan con cui è pubblicizzato il servizio.

Il Nuovo Sky on Demand via internet e Wi-Fi è molto più della semplice visualizzazione in streaming.

Perché?

Beh, in sostanza i titoli di proprio gradimento sono scaricati sul decoder, evitando eventuali rallentamenti. Quindi più la connessione alla Rete è potente, tanto più la visualizzazione dei contenuti on demand sarà migliore.

In ogni caso, chiamando il numero verde Sky,  800 980 980, che è attivo 24 h su 24, domenica e festivi inclusi, potrà avere maggiori informazioni. Concluso il capitolo per chi è abbonato a My Sky HD, precisiamo che chi non è ancora abbonato a Sky o chi possiede un abbonamento da meno di un anno potrà usufruire del nuovo servizio a partire dal primo novembre di quest’anno.

In conclusione, il Nuovo Sky on Demand via internet e Wi-Fi mette a disposizione un’intera videoteca a casa tua. Gratis.

5 errori nelle campagne Pay-Per-Click da evitare

Creare e mantenere una campagna Pay-Per-Click (PPC) di successo può rivelarsi una sfida ardua anche per le compagnie più gettonate, per questo ci si rivolge solitamente a specialisti invece di investire in-house. Tuttavia, mantenere tutto all’interno della compagnia è possibile se badate a tenervi alla larga dai seguenti 5 errori che potrebbero rivelarvisi fatali. Errore […]

Verificare la compatibilità del tuo sito web con Opera Mobile Emulator

Anni fa quando Internet Explorer aveva pressoché una posizione monopolistica nel mercato dei browser web, i web designer non avevano alcuna necessità di testare i propri siti internet con tutti i vari browser web. Oggi invece occorre verificare la compatibilità del proprio sito web con vari tipi di browser web, a maggior ragione dopo il […]

Creare Email Usa e Getta, Anonima e AntiSpam

L’email personale è uno dei biglietti da visita più importanti da presentare agli amici della rete. Si può utilizzare per comunicare, per ricevere avvisi e in tante altre modalità. Purtroppo, può diventare anche il bersaglio di qualche spammer o di qualche sito poco affidabile, che ci invierà pubblicità ogni giorno, rendendo la nostra casella una […]

Noleggio Film Online su Youtube

Youtube, il servizio web 2.0 più amato al mondo, sta tentando di trovare qualche metodo per monetizzare tutte le visite che riceve giorno dopo giorno. Ad Oggi, Google non è riuscita ancora a scoprire il miglior modo per ricevere un ritorno economico “decente”. Logicamente non stiamo parlando di immagini o foto divertenti, ma di video. […]

Apple brevetta la sua "versione" di Latitude

Pare proprio che il prossimo terreno di scontro tra Google ed Apple riguardi la condivisione tra diverse periferiche dei dati riguardanti la posizione geografica degli utenti in modo da visualizzarli su di una mappa. Come sicuramente saprete Google ha già presentato il suo Google Latitude a questo proposito e adesso anche altre concorrenti stanno correndo […]

Pages: 1 2 Next