Le 13 regole da seguire per centrare gli obiettivi del 2018

Milano sogna. Milano pensa. Milano lavora. Nessuna città più di questa merita di centrare tutti propri obiettivi. E dato che manca poco al 2018, è tempo di cominciare a pensare a quali cambiamenti apportare il prossimo anno, affinché la vita non si ripeta sempre uguale a sé stessa!
Ho sempre pensato che a Milano sto bene, che è un posto da combattenti, da apolidi, una legione straniera.
(Daria Bignardi)
All’interno del processo in 4 passi che permette di raggiungere i propri obiettivi, ci sono 13 errori che si possono compiere. Chiamiamo in aiuto Bob Proctor, mitico guru, che ci suggerisce le 13 regole per manifestare un pieno successo nel 2018.
I pensieri diventano cose.
(Bob Proctor)
 
Quali sono? Eccole di seguito:
1. Stabilite i vostri obiettivi. Siete insoddisfatti della vita che conducete? Bene, siete nello stato creativo migliore.
2.  Avete dei valori forti? Ottimo! Fate in modo che gli obiettivi che vi ponete siano in linea con essi.
3.  Seguite i vostri sogni, non cadete in quelli degli altri.
4.  Come sapete che sono i vostri? Beh, dovrebbero accendervi di passione e mettervi il turbo.
5.  Il rischio genera risultati magici, se non vi fate travolgere dalla paura dell’ignoto.
6.  Avete molti obiettivi? Fissate delle priorità.
7.  Perseguite un solo obiettivo per volta. Il più importante, va perseguito per primo.
8.  Nella vostra mente, fatevi un’idea limpida di ciò che volete ottenere. Se i contorni sono sfumati, la realtà che produrrete avrà le stesse caratteristiche.
9.  Pensate positivo e non indugiate in inutili pettegolezzi.
10. Comportatevi in modo positivo.
11. Avete il sogno, avete l’obiettivo, avete il piano…AGITE!
12. Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Perseverate.
13. Misurate i vostri progressi ed aggiustate i vostri piani.
Un ultimo suggerimento, cari milanesi: siate felici e abbiate fiducia in voi stessi.
E ora…accendete i vostri potenti motori e lavorate per raggiungere i vostri obiettivi per il 2018.
La grande meta della vita non è la conoscenza, bensì l’azione.
(Anthony Robbins)
A cura di Laura Zanetti

Nessun commento.

Lascia un commento