Archivio della categoria ‘Firefox’

Ridurre consumo di memoria di Mozilla con UnloadTab e BarTab 2.0

estensioni per diminuire consumo memoria Mozilla

Originariamente Mozilla era uno dei browser web più veloci della Rete, tanto è vero che gli internauti da un lato apprezzavano la pulizia dell’interfaccia e l’immediatezza nel caricamento delle pagine, tenendo aperte simultaneamente più schede (tab). Da qualche anno a questa parte, però, la velocità di Mozilla sembra essere venuta meno. E come logica conseguenza, i navigatori della rete registrano gli aumenti di consumo della RAM e della CPU. Perciò, l’articolo in questione sarà tutto dedicato a UnloadTab e BarTab 2.0, 2 estensioni per diminuire il consumo di memoria di Mozilla. Vediamo come funzionano e quali sono le caratteristiche di queste 2 estensioni per Mozilla.

UnloadTab: la logica di funzionamento di questo valido plugin è quella di  disabilitare temporaneamente le schede inattive in un dato momento di risparmiare risorse, riducendo al minimo il consumo di memoria. Tutto questo, ovviamente, nella circostanza in cui l’utente stia navigando in Rete tenendo aperte contemporaneamente più finestre. Tocca però all’utente decidere se seguire una procedura manuale cliccando sull’apposita scheda con il tasto destro del mouse e selezionando l’apposita funzione di risparmio sul consumo della memoria direttamente dal menu o se ricorrere alla procedura automatica, basata sull’impostazione di un countdown che consenta di disabilitare le schede che in quel momento non interessano. Le schede in questione verranno perciò messe in stand-by.

Grazie a  UnloadTab, l’internauta avrà la possibilità di mantenere aperte più tab, senza rallentare il browser.

BarTab 2.0: un componente aggiuntivo compatibile con Firefox 3.5 – 4.0b6, il cui ruolo di fondo consiste nel diminuire il consumo di memoria di Mozilla, anche se l’utente tiene aperte contemporaneamente più schede in fase di navigazione sul suo pc. BarTab 2.0 è in grado di liberare risorse all’intero sistema, rendendo inattive quelle schede che in quel momento non vengono visualizzate con il vantaggio che la RAM non ne risente. Nel momento in cui l’internauta andrà a richiamare quella specifica tab, essa verrà riportata in memoria. In questo modo, i consumi di memoria verranno ridotti drasticamente e la navigazione online apparirà assai più snella.

Scaricate pure UnloadTab e BarTab 2.0, 2 estensioni per diminuire il consumo di memoria di Mozilla e diteci se notate dei miglioramenti in fase di navigazione.

Navigare anonimi con Firefox Mozilla : anonimoX

Navigare anonimi con Firefox e non solo vuol dire in estrema sintesi che l’IP in uscita da internet differisce da quello vero: tutto questo consente a chi naviga anonimo su internet sia di non lasciare la benché minima traccia che di poter accedere a quei siti bloccati da proxy aziendali.

Ma come navigare in anonimato? Le soluzioni sono molteplici a cominciare dalla combinazione di tasti “CTRL + Shift + N” con Google Chrome ad programmi gratuiti come EasyHideIP o come TOR, ad un sito web come Anonym.to o a un client come Toonel.

Navigare anonimi con Firefox Mozilla : anonimoX

Nel caso di Mozilla Firefox, vi è un’interessante estensione gratuita che si chiama anonimoX che oltre a consentire di navigare in anonimo permette di modificare l’indirizzo IP e la nazione di provenienza, nascondendo di fatto quelli che sono gli effettivi dati di localizzazione.

Come funziona anonimoX, l’add-on che ti consente di navigare anonimi con Firefox di Mozilla? Per prima cosa, come tutte le estensioni, occorre installarlo su Mozilla Firefox e riavviare il browser. Nel momento in cui l’internauta visualizzerà l’icona a forma di “X”, collocata affianco alla barra indirizzi, vuol dire che tutto è andato per il verso giusto. L’interfaccia grafica di questa estensione è pulita e suddivisa in due porzioni: la prima, “Virtual Identities” consente di modificare l’IP virtuale di una nazione straniera. Qui l’utente ha solo l’ambiguità di scelta fra le varie identità virtuali inglesi, tedesche, statunitensi e via dicendo. Indicata la localizzazione, Firefox la applicherà di default (se ci fosse qualche intoppo si potrà cliccare sul tasto “Change Identity”). La seconda area è “Country” che permette all’internauta che vuole navigare anonimo di filtrare le numerose identità virtuali per nazione. La possibilità di rimuovere l’add-on in questione flaggando la voce “Active” è infine l’ultimo aspetto da tenere in considerazione.

In conclusione, anonimoX, l’add-on che ti consente di navigare in anonimato con Mozilla Firefox, si rivelerà particolarmente utile nella circostanza in cui l’utente intenda tutelare la propria privacy soprattutto nelle occasioni in cui il diretto interessato va a collegarsi su siti internet poco sicuri o su quei siti dove intende visualizzare contenuti non accessibili nel proprio Paese.

Link di download: anonimoX

Sapere chi ruba le nostre foto in rete con Who Stole My Pictures

Desideri sapere chi ha rubato le tue foto in Rete? Te lo dice Who Stole My Pictures, un pratico add-on gratuito per Mozilla Firefox che in men che non si dica ti permetterà di troavare sul web le foto duplicate.

Prima di illustrare le feature ed il funzionamento di Who Stole My Pictures, è bene precisare che qualunque fotografia se è caricata con licenza common, deve necessariamente essere riconosciuta allo specifico proprietario, possibilmente con citazione della fonte immagine.

Quindi, chi desidera sapere se è stata caricata in Rete un’immagine di cui si è proprietari, anche con risoluzione differente,  può fare tranquillamente affidamento su Who Stole My Pictures che, come dicevamo all’inizio, è in grado di scoprire le immagini duplicate, tramite specifici motori di ricerca, come Yandex, TinEye, Google, Baidu e GazoPa.

In concreto, una volta aperta all’interno della tua scheda di Firefox l’immagine che intendi controllare, ti basterà cliccarci su con il tasto destro del mouse e selezionare uno fra i 5 motori di ricerca citati in precedenza (NB: dopo la stesua di questo post, il numero di siti web potrebbe essere cresciuto). All’utente di Who Stole My Pictures verrà mostrata una nuova scheda contenente il risultato finale, relativo solo ed esclusivamente al motore di ricerca selezionato. Da questo punto potrai sapere se ti hanno duplicato l’immagine in questione.

Se desideri essere informato su chi ti ha rubato le foto in Rete, te lo dice Who Stole My Pictures, un’estensione davvero ingegnosa, in grado di mostrarti i risultati in singole schede in base al motore di ricerca.

Precisiamo che la funzione “Open all in Tabs” ti garantirà l’utilizzo simultaneo dei 5 motori di ricerca.

Link di download: Who Stole My Pictures

Limitare e ottimizzare memoria su Firefox con Firemin

Chi ha in Mozilla Firefox il suo browser web preferito saprà benissimo che sebbene i punti di forza sono davvero tanti, ve ne è almeno uno di debolezza, rappresentato dal consumo di memoria.

Sorge perciò spontaneo chiedersi come ottimizzare la memoria di Firefox? Con Firemin, un valido tool, si ottengono risultati davvero positivi.

In concreto, Firemin non è altro che un applicativo gratuito, di natura portable (perciò non necessita di installazione), tutto dedicato agli OS Windows, sia a 32-bit che a 64-bit, contraddistinto da un funzionamento alla portata di tutti. La sua mission di fondo consiste nel limitare, e non di poco, il consumo di memoria di Mozilla Firefox, ottimizzandone perciò l’utilizzo.

Per procedere con l’utilizzo di questo tool, sarà sufficiente partire dall’apposita finestra, dopodiché basterà regolare il cursore visualizzato, al fini di minimizzare le perdite di memoria.

Firemin andrà limitare il consumo di memoria di Firefox in real time, andandosi a posizionare direttamente all’interno della system tray, per essere sempre accessibile.

Chi desidera sapere come limitare il consumo di memoria di Firefox con Firemin, può agire dalla sua finestra per ottenere prestazioni superiori: tutto quello che l’utente dovrà fare è selezionare le voci relative ed impostare l’avvio di Firefox inseime a quello dell’applicativo.

Non vi resta da far altro che scaricare Firemin (il link è in fondo all’articolo). Poi, a download concluso, basterà decomprimere l’archivio ZIP scaricato e lanciare l’eseguibile Firemin.

Un must per chi ha a cuore l’ottimizzazione delle risorse e la massimizzazione delle perforance del proprio pc. Peccato che però Firemin sia compatibile solo con i pc che hanno Windows come sistema operativo.

Link: Firemin

Inviare email programmate da Gmail con Boomerang, estensione per Firefox e Chrome


In molte circostanze, programmare l’invio di un’e-mail può essere cosa di estrema utilità. Gli utenti di Gmail sanno però benissimo che non esiste una specifica funzione che di default consenta loro di fare quanto accennato in precedenza.

Che fare quindi? Beh, fortunatamente vi è una soluzione denominata Boomerang, l’estensione per Firefox e Google Chrome che ti consente di programmare l’invio di un’e-mail dalla tua casella Gmail.

Inviare email programmate da Gmail : 5 step

STEP 1: portare a termine l’installazione di Boomerang, estensione compatibile con Firefox e con Google Chrome.

STEP 2: ultimata l’installazione, sarà opportuno ricaricare Gmail.

STEP 3: digitate il testo dell’e-mail.

STEP 4: autenticatevi e cliccate il tasto, aggiunto da Boomerang, “Send Later” (Invia dopo), situato a fianco del tradizionale pulsante “Send” (Invia).

STEP 5: selezionate, direttamente dal menu a tendina, la data di invio dell’e-mail. In questo modo avrete programmato tutto.

Una funzione aggiuntiva di Boomerang è quella che consente l’ottimizzazione della gestione dei messaggi di posta in arrivo, alleggerendo la “Inbox” e  posticipando la visualizzazione dei messaggi a lo si desidera. Facciamo un esempio concreto: supponiamo di ricevere un’e-mail con una scadenza tra 7 giorni: Boomerang te la farà riapparire riapparire nella “Inbox” dopo una settimana, come se fosse un promemoria.
Se desideri inviare email programmate dalla tua casella Gmail, allora ti consiglio di testare Boomerang.

Link: Boomerang

Chi volesse anche vedere il video tutorial di Boomerag presente su Youtube può cliccare su

Condividere foto, video, musica e immagini sui social network con Firefox Share

Se si considera che i social network , Facebook e Twitter su tutti, fanno parte della nostra routine e  costituiscono il veicolo principale per condividere  file multimediali e documenti senza problemi, non c’ da stupirsi se gli add-on dei vari browser web si spostano verso l’ottica “social”. A tal proposito con il post in questione vi vogliamo […]

Migliorare la cronologia di Firefox con Recall Monkey

Da pochissimo tempo, Mozilla ha lanciato un nuovo add-on su Mozilla Labs, noto come Recall Monkey , in grado di migliorare la cronologia di Firefox. Tale add-on va ad attingere ai database della cronologia di Firefox per presentare a chi usa questo browser web per nevigare in Rete, le opzioni di ricerca migliori. Attivare tale add-on è molto […]

4 ottimi plugin Firefox per cellulari e smartphone (iPhone, Android)

Da quando è possibile navigare in Internet con cellulari, tablet e smartphone Firefox Mobile consente di accedere a migliaia di add-ons che facilitano la vostra navigazione e interazione con qualsiasi pagina web. Pertanto, con l’articolo di oggi intendiamo presentare ai nostri lettori una valida lista di add-on con lo scopo di personalizzare Firefox. 4 Plugin […]

Quali sono gli Add-ons che rallentano Firefox durante l’avvio?

Esistono dei componenti aggiuntivi per Firefox che hanno il compito, appunto, di aggiungere delle opzioni al software. Questi componenti sono chiamati Add-ons e talvolta possono rallentare Firefox all’avvio. Il team di Firefox, in aiuto ai suoi utenti, ha rilasciato proprio un interessante quanto utile elenco degli Add-ons che rallentano Firefox all’avvio. Mozilla ha reso noto […]

Visualizzare le anteprime delle schede aperte su Firefox con Tab Scope

Ecco un Add-on utilissimo per chi utilizza Mozilla Firefox al massimo delle sue capacità, specie nel multi-tasking. Tab Scope è stato concepito per permettere la visualizzazione in anteprima del contenuto delle schede aperte nel background, tramite il semplice movimento del cursore del mouse sul titolo della scheda. Di sicuro fa risparmiare un sacco di tempo al webmaster come […]

Pages: 1 2 3 Next
You might also likeclose