Archivio della categoria ‘Estensioni’

Ridurre consumo di memoria di Mozilla con UnloadTab e BarTab 2.0

estensioni per diminuire consumo memoria Mozilla

Originariamente Mozilla era uno dei browser web più veloci della Rete, tanto è vero che gli internauti da un lato apprezzavano la pulizia dell’interfaccia e l’immediatezza nel caricamento delle pagine, tenendo aperte simultaneamente più schede (tab). Da qualche anno a questa parte, però, la velocità di Mozilla sembra essere venuta meno. E come logica conseguenza, i navigatori della rete registrano gli aumenti di consumo della RAM e della CPU. Perciò, l’articolo in questione sarà tutto dedicato a UnloadTab e BarTab 2.0, 2 estensioni per diminuire il consumo di memoria di Mozilla. Vediamo come funzionano e quali sono le caratteristiche di queste 2 estensioni per Mozilla.

UnloadTab: la logica di funzionamento di questo valido plugin è quella di  disabilitare temporaneamente le schede inattive in un dato momento di risparmiare risorse, riducendo al minimo il consumo di memoria. Tutto questo, ovviamente, nella circostanza in cui l’utente stia navigando in Rete tenendo aperte contemporaneamente più finestre. Tocca però all’utente decidere se seguire una procedura manuale cliccando sull’apposita scheda con il tasto destro del mouse e selezionando l’apposita funzione di risparmio sul consumo della memoria direttamente dal menu o se ricorrere alla procedura automatica, basata sull’impostazione di un countdown che consenta di disabilitare le schede che in quel momento non interessano. Le schede in questione verranno perciò messe in stand-by.

Grazie a  UnloadTab, l’internauta avrà la possibilità di mantenere aperte più tab, senza rallentare il browser.

BarTab 2.0: un componente aggiuntivo compatibile con Firefox 3.5 – 4.0b6, il cui ruolo di fondo consiste nel diminuire il consumo di memoria di Mozilla, anche se l’utente tiene aperte contemporaneamente più schede in fase di navigazione sul suo pc. BarTab 2.0 è in grado di liberare risorse all’intero sistema, rendendo inattive quelle schede che in quel momento non vengono visualizzate con il vantaggio che la RAM non ne risente. Nel momento in cui l’internauta andrà a richiamare quella specifica tab, essa verrà riportata in memoria. In questo modo, i consumi di memoria verranno ridotti drasticamente e la navigazione online apparirà assai più snella.

Scaricate pure UnloadTab e BarTab 2.0, 2 estensioni per diminuire il consumo di memoria di Mozilla e diteci se notate dei miglioramenti in fase di navigazione.

Foto Instagram su Twitter con InstaTwit per Google Chrome

Nell’ultimo periodo, il rapporto tra Instagram e Twitter sembra essersi un po’ deteriorato, tanto è vero che la piattaforma di microblogging ha implementato tutta una serie di funzionalità, fra cui quella che consente di twittare foto proprio come avviene con Instagram. L’obiettivo di Twitter sembra perciò chiarissimo e consiste, almeno secondo il mio punto di vista, nell’opportunità di far inserire ai diretti interessati svariati filtri fotografici agli scatti. Come se non bastasse, l’uccellino azzurro ha fatto sì che le immagini provenienti da Instagram venissero visualizzare senza anteprima, ma come semplici link.

Che Twitter abbia sancito l’addio definitivo ad Instagram e sia pronto a spiccare il grande balzo preparandosi a fare le foto da solo? Probabile.

Foto Instagram su Twitter con InstaTwit

Perciò, Michael Schonfeld non ha mandato giù questa cosa e ha sviluppato InstaTwit, l’add-on di Google Chrome per visualizzare foto di Instagram su Twitter. In estrema sintesi, la mission di fondo di questa valida estensione gratuita consiste nel ripristinare la situazione precedente alla frattura fra le due aziende. Perciò, una volta scaricato InstaTwit su Google Chrome, vedrete come sarà semplice riportare le foto di Instagram sul proprio feed Twitter. Il bello è che ad installazione conclusa, basterà ricaricare la homepage del proprio profilo Twitter, senza bisogno di servirsi di alcun pannello d’impostazione. Servendosi di InstaTwit, l’add-on di Google Chrome per visualizzare le foto di Instagram su Twitter, il collegamento alla foto di Instagram rimane. Chi vuole può perciò seguirlo per collegarsi alla piattaforma di photo sharing per rilasciare commenti.

A titolo personale, InstaTwit è un valido add-on che si dimostra estremamente pratico in un momento delicato come questo, aspettando naturalmente la diffusione della nuova versione dell’app del social network. Se non puoi fare a meno di utilizzare sia Twitter che Instagram, ti invito a provare questo add on e di dirci la tua se ti va.

Link di download: InstaTwit

Conoscere il tipo di font con WhatFont

A volte, navigando su una pagina web è possibile imbattersi in un font particolarmente originale, di cui però non conosciamo la tipologia. Magari potrebbe interessarci, al punto da volerlo poi utilizzare successivamente anche sul proprio blog personale o per il proprio sito di e-commerce.

In linea di massima, individuare il tipo di carattere non è un’operazione immediata (specialmente per i font meno comuni), ma non è di certo un procedimento impossibile.

A tal proposito, con il seguente post, intendo parlarvi di WhatFont, l’add-on in grado di dirti il tipo di font.

Come anticipato, parliamo di una piccola estensione che si rivelerà estremamente utile per individuare all’istante la tipologia di carattere di una pagina internet.

L’uso di WhatFont è semplice ed intuitivo: il primo step cnsiste nel connettersi alla sua homepage del web store di Google Chrome (link in fondo al post) ed avviarne il download gratuito. Oltre ad essere compatibile con il browser di Mountain View, questo valido add-on funziona anche sui più comuni browser web. Per maggiori informazioni su questo aspetto, vi rimando al chengyinliu, dove sarà possibile effettuare il download del relativo bookmarklet.

Nella circostanza in cui decidiate di installare WhatFont su Google Chrome, visualizzerete la relativa icona sulla parte superiore di destra. Vi basterà poi un semplice click, per iniziare a passare con il cursore del mouse su ogni scritta presene su una pagina internet. Ogni volta, una piccola vignetta nera vi indicherà il nome specifico del carattere.

La velocità con cui questo plugin vi restituisce le informazioni sulla tipologia di font è di sicuro il suo principale punto di forza.

Nel complesso, WhatFont, l’add-on in grado di conoscere il tipo di font, è la soluzione ideale per chi progetta siti internet e per i web designer. Certo, vi sono font assai comuni come i classici “Arial”, “Times New Roman” e “Garamond”, ma un tocco di originalità e la sperimentazione di nuovi tipologie di font non guastano mai.

Link di download: Web Store Chrome

Sapere chi ruba le nostre foto in rete con Who Stole My Pictures

Desideri sapere chi ha rubato le tue foto in Rete? Te lo dice Who Stole My Pictures, un pratico add-on gratuito per Mozilla Firefox che in men che non si dica ti permetterà di troavare sul web le foto duplicate.

Prima di illustrare le feature ed il funzionamento di Who Stole My Pictures, è bene precisare che qualunque fotografia se è caricata con licenza common, deve necessariamente essere riconosciuta allo specifico proprietario, possibilmente con citazione della fonte immagine.

Quindi, chi desidera sapere se è stata caricata in Rete un’immagine di cui si è proprietari, anche con risoluzione differente,  può fare tranquillamente affidamento su Who Stole My Pictures che, come dicevamo all’inizio, è in grado di scoprire le immagini duplicate, tramite specifici motori di ricerca, come Yandex, TinEye, Google, Baidu e GazoPa.

In concreto, una volta aperta all’interno della tua scheda di Firefox l’immagine che intendi controllare, ti basterà cliccarci su con il tasto destro del mouse e selezionare uno fra i 5 motori di ricerca citati in precedenza (NB: dopo la stesua di questo post, il numero di siti web potrebbe essere cresciuto). All’utente di Who Stole My Pictures verrà mostrata una nuova scheda contenente il risultato finale, relativo solo ed esclusivamente al motore di ricerca selezionato. Da questo punto potrai sapere se ti hanno duplicato l’immagine in questione.

Se desideri essere informato su chi ti ha rubato le foto in Rete, te lo dice Who Stole My Pictures, un’estensione davvero ingegnosa, in grado di mostrarti i risultati in singole schede in base al motore di ricerca.

Precisiamo che la funzione “Open all in Tabs” ti garantirà l’utilizzo simultaneo dei 5 motori di ricerca.

Link di download: Who Stole My Pictures

5 estensioni Google Chrome per migliorare la produttività di Gmail

Gmail rasenta la perfezione, anche se la presenza di apposite estensioni del browser di Mountain Vien consentono di rendere questo già valido servizio di posta elettronica ancora più efficiente. La mission di fondo di questo post consiste nel segnalare 5 estensioni Google Chrome per migliorare la produttività di Gmail.

Insert Text: una pratica estensione che, dopo essere stata installata,  velocizzerà l’inserimento degli elementi testuali nei campi di testo che è possibile trovare quando si è collegati alla Rete. Insert Text garantisce il salvataggio di tutta una sfilza di stringhe testuali e l’inserimento della relativa etichetta attraverso cui l’utente potrà selezionare ciò di cui necessita, procedendo dal menu contestuale di Google Chrome. Ciò vuol dire che in sostanza, all’utente di questa estensione basterà indirizzare il cursore del mouse su un apposito campo di testo e fare click con il tasto destro del mouse per scegliere la voce “Insert Text”. In questo modo,  l’etichetta corrispondente al testo verrà selezionata direttamente, senza bisogno di agire manualmente.

Right Inbox: un estensione compatibile sia con google Chrome che con Mozilla, ideale per chi desidera programmare l’invio dell’e-mail. Potrai pianificare sia l’orario in cui inviare il messaggio di posta elettronica che naturalmente il destinatario (o di destinatari).

Boomerang For Gmail: un’altra valida estensione compatibile con il browser di Mountain View (oltre che su Firefox) che come nel caso precedente consente di programmare l’invio di una Gmail, direttamente dal menu a tendina della barra degli strumenti.

Gmelius: una valida estensione che è il top in materia di personalizzazione dell’interfaccia della propria Gmail. Direttamente dall’apposito pannello di controllo, potrete eliminare gli annunci, le barre di controllo di Google, dando più spazio ai messaggi, modificare i colori e personalizzare lo sfondo. Nel complesso, la navigazione sarà decisamente più semplice, visto che toccherà all’utente di Gmalius decidere cosa visualizzare e cosa non visualizzare.

Minimalist for Everything: infine, non certo per importanza, quest’add-on vi permette di ridurre al minimo le notifiche di distrazione (provenienti specialmente dalla parte social). Quante volte una nuova e-mail o un messaggio di Google Plus vi fanno distrarre da ciò che state facendo? Beh, con Minimalist for EveryThing non succederà più

E voi, oltre a queste 5 valide estensioni Google Chrome per migliorare la produttività di Gmail ne conoscete altre?

In caso di risposta affermativa, non esitate a segnalarcele con un commento.

Google Maps su Chrome con Mini Google Maps

Google Maps è al giorno d’oggi il servizio online più consultato dagli internauti per ottenere le informazioni stradali. Se anche voi avete l’abitudine di fare affidamento sul noto servizio online di visualizzazione delle mappe geografiche, con l’articolo odierno vi segnalo Mini Google Maps, un pratico add-on per Google Chrome. Una volta portata a termine l’installazione […]

Programmare invio email su Gmail : Boomerang Mail

Gmail è il servizio di posta elettronica via web, IMAP e POP3, gestito da Google. Attualmente è tra i più apprezzati dagli internauti, perché dispone di scorciatoie attraverso tasti predefiniti, per l’opportunità di avere i messaggi di posta elettronica salvati online, per l’integrazione con altri prodotti targati Mountain View, per la funzione “cerca mail”, il […]

Schedulare e programmare email su Gmail con Right Inbox

Vero è che siamo nell’era della connessione internet permanente (chi lavora al pc o coi tablet o smartphone mobili lo sa benissimo), ma ci sono dei momenti in cui non è possibile accedere alla postazione multimediale. Ma se proprio in quella precisa ora era necessario inviare un’e-mail? Cosa si fa? Beh, diciamo subito che Gmail […]

Velocizzare la navigazione su Google Chrome con FastestChrome

La velocità e la leggerezza sono di sicuro i due principali punti di forza di Google Chrome. Vi è però un’estensione, denominata FastestChrome, in grado di velocizzare ulteriormente la navigazione su Google Chrome ed, al tempo stesso, migliorarne l’esperienza utente. FastestChrome è in sostanza un add-on presente sul Chrome Web Store che grazie ad una […]

Inviare email programmate da Gmail con Boomerang, estensione per Firefox e Chrome

In molte circostanze, programmare l’invio di un’e-mail può essere cosa di estrema utilità. Gli utenti di Gmail sanno però benissimo che non esiste una specifica funzione che di default consenta loro di fare quanto accennato in precedenza. Che fare quindi? Beh, fortunatamente vi è una soluzione denominata Boomerang, l’estensione per Firefox e Google Chrome che […]

Pages: 1 2 Next
You might also likeclose