Archivio dell'autore

Programmi per karaoke gratis : la top 3

programmitvstasera.tv

Programmi per karaoke ne esistono a bizzeffe, ma solo pochi sono disponibili gratuitamente. Quando parliamo di Karaoke, che in giapponese significa “orchestra vuota”, ci riferiamo a quel fenomeno musicale nato negli anni ‘80 e diffusosi in Italia grazie a Fiorello a partire dal 1992. In seguito il “karaoke” è cresciuto, diffondendosi nei locali. Oggi, nell’era di internet, i programmi per Karaoke” sono davvero numerosi. Perciò con il post odierno te ne segnalo 3:

: un programma gratuito e piuttosto recente, contraddistinto da un’interfaccia utente semplice ed intuitiva che lo rende tra i più semplici nell’utilizzo. Nel database troverai tantissime basi in formato MIDI con qualità d’audio superiore alla media. L’editor di KaraFun Player garantisce ai suoi utenti la possibilità di editare i brani musicali. La modalità “Addestramento” consente di allenarsi a cantare insieme alla voce del cantante di quello specifico brano.

: un ottimo programma gratuito, leggero e dedicato agli OS Windows, in grado sia di riprodurre file Karaoke in formato .kar che in quelli standard MIDI, come .mid, .midi, .rmi. Di tutti e 3 programmi per karaoke di cui parlerò, quello in questione è di certo quello più personalizzabile, grazie alle opzioni che consentono di cambiare font, numero di righe, colori, layout. La visualizzazione del testo che si andrà a cantare  può essere sia a schermo intero che tramite finestra ridimensionabile. La finestra controlli offre agli utenti l’opportunità di gestire sulla base delle proprie esigenze il volume e le note sulla tastiera. Davvero ottimo. PS: il programma è uno dei più longevi, ma è forse uno dei più apprezzati per via del database contenente numerose basi musicali.

UltraStar Deluxe: un programma di natura open-source, compatibile con gli OS Windows e con Mac OS X (disponibile anche sulla PS3) che funziona come un videogioco. In effetti ricorda molto SingStar. Il database contiene numerosi brani, mentre le funzioni avanzate e di base ti permetteranno di allenarti ad impostare la voce. Il migliore per qualità di grafica.

Nel complesso 3 programmi per karaoke gratis con cui potrai divertirti da solo o in compagnia.

Come telefonare con iPad utilizzando Skype

telefonare ipad skype

Da quando iPad ha fatto il suo debutto negli Usa il 3 aprile del 2010, in pochi avrebbero scommesso sul successo del tablet magico della Apple che poi ha radicalmente modificato il modo di lettura dei contenuti e non solo. Non è un caso se al momento della scrittura di questo post sono stati ben 55 milioni gli esemplari prodotti dalla società di Cupertino. Ebbene, non tutti però utilizzano l’iPad per telefonare, quando in realtà è possibile farlo anche nella versione “solo wi-fi”, servendosi delle varie applicazioni, gratuite e a pagamento, presenti sull’App Store.

Con l’articolo odierno, vediamo come telefonare con iPad utilizzando Skype. Il primo step consiste nel collegarsi all’App Store (il link è in fondo al post) e nell’avviare il download e l’installazione di Skype per iPad. Dopo aver seguito il percorso “Ok” > “Installa”, bisognerà procedere all’avvio, accedendo al servizio con  lo stesso nome Skype e con la stessa password utilizzata sulla propria postazione multimediale. Chi si accingesse ad utilizzare per la prima volta Skype, invece, dovrà iscriversi. Una volta ultimato l’accesso, l’utente di Skype per iPad visualizzerà la classica schermata contenente i contatti personali con cui sarà possibile iniziare la videochiamata con la classica procedura. In questo caso la telefonata sarà gratuita, in quanto è tra utenti Skype. Per ciò che concerne le telefonate a pagamento su un telefono fisso o su un cellulare, è doveroso precisare che è possibile effettuarle attraverso il tastierino numerico presente sulla parte superiore di destra. In questo caso, però occorre avere credito sufficiente. Altrimenti bisognerà acquistarlo. Ora sai come telefonare con iPad utilizzando Skype.

Link App Store: Skype per iPad

PS: l’app in questione è compatibile non solo con iPad, ma anche con iPhone e iPod Touch con iOS 5.0 o successive. E’ inoltre disponibile in italiano e ottimizzata per iPhone 5.

I 3 migliori servizi online per calcolare percorsi stradali

mappe calcolo percorso

 

In Rete sono disponibili una miriade di strumenti che ci consentono di calcolare le distanze chilometriche che intercorrono fra due luoghi. Ebbene, quando si è in partenza per le vacanze estive o invernali, quanti di voi pianificano con cura gli itinerari? Se si va per la prima volta in un luogo, il calcolo dei percorsi stradali può rivelarsi utile per organizzarsi nel modo migliore. Perciò con l’articolo odierno, segnalo quelli che per me sono i 3 migliori servizi online per calcolare percorsi stradali.

Distanze Chilometriche: uno strumento che pur servendosi delle mappe di Google Maps, presenta un’interfaccia grafica meno curata dello strumento di Big G. Il ruolo attivo dell’utente consiste nell’impostare manualmente o tramite l’apposito menu a tendina la città di partenza e quella di arrivo e, una volta cliccato sul pulsante “Calcola”, sarà possibile controllare la distanza in linea d’aria tra le due città, eventualmente il costo stimato pedaggio autostradale e il preventivo sul costo noleggio auto. Unico neo di questo strumento? La presenza di un fastidioso video pubblicitario di 80 secondi prima di controllare i risultati (se potete cliccate sulla “x” per rimuoverlo).

ViaMichelin: tra i 3 migliori servizi online per calcolare percorsi stradali non potevo fare a meno di citare lo strumento ufficiale dell’azienda produttrice di pneumatici più conosciuta al mondo. La logica di funzionamento di ViaMichelin non si discosta più di tanto da quella di Distanze Chilometriche, anche se offre più informazioni anche su mappe, traffico, meteo, alberghi, stazioni sciistiche, ristoranti e auto. E’ poi possibile servirsi dei risultati selezionati e consigliati da ViaMichelin o in alternativa affinare la ricerca, decidendo il tipo di auto fra utilitaria, berlina, familiare, gran turismo di lusso, se visualizzare il percorso in km o in miglia e molto altro ancora.

Maps-store.it: non sarà di certo il massimo nell’eleganza grafica, ma questo tool ti permette di calcolare la distanza chilometrica fra due città anche dai dispositivi mobili e una volta ottenuti i risultati potrai condividerli su Twitter o su Facebook. Il risultato fornito da Maps-store.it è affidabile, in quanto vengono impiegate le mappe di Google.

PS: naturalmente ho deciso di omettere volontariamente da questa classifica Google Maps, il rinomato servizio di Mountain View che non ha bisogno di presentazioni, visto che è la soluzione più usata dagli internauti che desiderano visualizzare le mappe geografiche di gran parte del pianeta, ottenere le indicazioni stradali e scegliere tra 3 percorsi alternativi (in auto, a piedi e con i mezzi pubblici).

Fonte:

Ultimi rumors sull’uscita di iPhone 5S (e non solo)

iphone-5s

Da quando Tim Cook ricopre la figura di CEO della Apple, i tempi di uscita tra un iDevice e l’altro si sono notevolmente accorciati, rispetto ai tempi di Steve Jobs. Così, stando almeno agli ultimi rumors sull’uscita di iPhone 5S (dovrebbe essere questo il nome del prossimo “melafonino”), non dovrebbe mancare molto alla presentazione che di certo avverrà nell’arco del 2013 (probabilmente a giugno).

In riferimento ad iPhone 5S, China Times riporta che sarà solo uno smartphone contraddistinto da un miglioramento dell’hardware che garantirà performance superiori rispetto ad iPhone 5, ultimo smartphone messo in commercio dalla società di Cupertino. Non ci saranno invece novità in termini di design.

Oltre agli ultimi rumors sull’uscita di iPhone 5S ce ne sono altri su un progetto a cui, a quanto pare, Apple avrebbe fatto un pensierino: quello relativo ad un iPhone low cost. Tale scelta sarebbe stata dettato dal fatto che al momento gli smartphone di primo prezzo costituiscono, soprattutto nelle economie emergenti (ma non solo), un business particolarmente redditizio. C’è da dire però che il brand “Apple” ne risentirebbe in negativo. Ed è questo uno dei motivi per cui, secondo il vice presidente per il product marketing della Apple a livello internazionale, Philip W. Schiller, le condizioni per progettare un iPhone low cost non ci sono.

Infine, China Times sostiene che la società di Cupertino lancerà sul mercato, sempre nel corso di quest’anno, un altro iPhone contraddistinto da un display più grande, da 4,8 pollici. Il quotidiano cinese sostiene che si chiamerà iPhone + (leggi “iPhone Plus”) e non iPhone 6 come sostengono diverse fonti. Come mai Apple avrebbe deciso di progettare questo iPhone dal display ancora più grande di quello di iPhone 5? Il motivo principale risiederebbe nel successo di Samsung Galaxy S3. Non è un caso se molti blogger riportavano qualche giorno fa la notizia che con iPhone +, la “Mela” imitava il colosso sudcoreano. Ricordiamo che quelli in questione sono solo rumors provenienti dalla stampa cinese e che da Cupertino come sempre non arrivano conferme. Vedremo tra qualche mese quante previsioni avrà centrato il China Times.

 

Clonazione password Facebook: tutti i pericoli della Rete

clonazione password facebook

La clonazione password Facebook è uno degli argomenti più dibattuti della Rete, come si evince anche dalle numerose interrogazioni di ricerca fatte dagli internauti e da tutta quella miriade di post sui vari blog di natura informatica. Tutti i pericoli della Rete attinenti alla clonazione di password Facebook sfociano poi nel cosiddetto “lato oscuro” dei social network, su cui preferiamo non addentrarci (non è questa la sede). Tuttavia, quando ci si iscrive a Facebook, l’utente rinuncia all’utilizzo di software in grado di minarne il funzionamento. Nonostante i vari post attinenti alla categoria tips&tricks facciano apparire la clonazione password Facebook come un’azione alla portata di tutti, in realtà non lo è per nulla, visto che solo i più abili informatici e gli hacker più esperti sono in grado di riuscire a portare a termine con esito positivo questa operazione. Naturalmente, con tutti i rischi conseguenti, Scoprire la password Facebook è quindi al di fuori della portate dell’internauta medio.

Perché vari hacker mirano a clonare le password del social network per antonomasia? Beh, le motivazioni rientrano nella categoria dei pericoli della Rete, a partire dallo spam pubblicitario che quotidianamente invade le caselle di posta elettronica.

A tal proposito ricordiamo che l’utilizzo di una password sicura, di tipo alfanumerico, da cambiare di tanto in tanto è una delle mosse vincenti per avere maggiore sicurezza e per evitare compromissioni del proprio account (non solo Facebook). Perciò, mai fornire le password personali a nessuno, né ad amici, né a parenti. In questo modo, anche dimenticandola, è possibile essere certi di visualizzarla nuovamente sul proprio account, facendo specifica richiesta di reinvio sul proprio account e-mail. Infine, per evitare il pericolo della clonazione password Facebook è opportuno non utilizzare i pc condivisi (internet point, biblioteca, università e via dicendo).

Sony Xperia Tablet S: aggiornamento ad Android 4.1.2 Jelly Bean

Il tanto atteso aggiornamento ad Android 4.1.2 Jelly Bean  per il Sony Xperia Tablet S era nell’aria e, finalmente, la multinazionale giapponese ha comunicato ufficialmente che si farà a fine aprile/inizio maggio. E i fan non vendevano l’ora di leggere il comunicato ufficiale di Sony, perché con questo aggiornamento ad Android 4.1.2 per il Sony […]

Meda Mp3 Joiner, il software freeware per unire più tracce mp3

L’unione di più tracce mp3 è possibile in maniera estremamente pratica, anche se non si ha dimestichezza con i vari editor e registratori audio libero. Di sicuro, Audacity è la soluzione più conosciuta per portare a termine questa operazione. Tuttavia, non è l’unica. Perciò, con l’articolo odierno ti segnalo Meda Mp3 Joiner, il software freeware […]

Audio Docs, il software freeware per ascoltare documenti Word su Windows

Il web è pieno si software appartenenti alla categoria text to speech, la cui mission di fondo consiste nell’effettuare la conversione dei documenti di testo in file audio. Di conseguenza, l’operazione relativa all’ascolto dei documenti Word (.doc e .docx) su Windows è assai semplice, visto che l’utente ha solo l’imbarazzo della scelta. Tra le soluzioni […]

Cercare, selezionare e ascoltare musica con Tunecrawl

Non c’è alcun dubbio sul fatto che internet abbia radicalmente modificato il mercato musicale e, di conseguenza, anche il modo di ascoltare la musica. Youtube, SoundCloud e Spotify sono almeno per il momento tre delle soluzioni più diffuse per ascoltare i tuoi brani preferiti dinanzi al pc. Sarà per il numero di brani archiviati che […]

Procedure per rimuovere il virus Guardia di Finanza

Il virus della Guardia di Finanza è solo una delle ultime truffe che circolano sul web. In questo caso, l’utente visualizza una schermata con il logo della Guardia di Finanza, lo slogan “Insieme per la legalità” ed una richiesta di 100 euro da versare in via elettronica per sbloccare il pc a causa di collegamento […]

Pages: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 ... 40 41 42 Next